Le proteste a Pristina

13 ottobre 2015 11:54

Circa duecento persone hanno protestato a Pristina, capitale del Kosovo, la sera del 12 ottobre 2015, dopo l’arresto di Albin Kurti, deputato e leader del movimento di opposizione Vetëvendosje. I manifestanti hanno lanciato pietre contro gli agenti e distrutto l’ingresso della sede della centrale di polizia. In tarda serata Kurti è stato interrogato dalla polizia e poi rilasciato.

Kurti era stato arrestato il 9 ottobre 2015 per aver lanciato gas lacrimogeni durante una seduta del parlamento di Pristina. Voleva bloccare l’adozione di un accordo sulla normalizzazione delle relazioni con la Serbia.

Manifestanti lanciano pietre contro la polizia a Pristina, il 12 ottobre 2015.
La polizia lancia gas lacrimogeni contro i manifestanti a Pristina, il 12 ottobre 2015.
L’ingresso della stazione centrale di polizia di Pristina distrutto durante le proteste, il 12 ottobre 2015.
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

E alla fine Idomeneo porta a casa la pelle
Daniele Cassandro
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.