Arrestato uno dei presunti responsabili del genocidio in Ruanda.

10 dicembre 2015 17:44

Arrestato uno dei presunti responsabili del genocidio in Ruanda. Ladislas Ntaganzwa, 53 anni, è stato arrestato nella vicina Repubblica democratica del Congo. È accusato di aver organizzato stupri di massa e il massacro di migliaia di persone durante il genocidio del 1994, che ha causato la morte di circa ottantamila persone.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Sfida di nervi tra gli Stati Uniti e l’Iran
Pierre Haski
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.