18 dicembre 2015 08:25

Approvata una risoluzione dell’Onu che colpisce le finanze dello Stato islamico. I ministri delle finanze dei paesi membri del Consiglio di sicurezza dell’Onu si sono riuniti a New York per approvare una risoluzione che colpisce le fonti di finanziamento del gruppo Stato islamico come il commercio illegale di petrolio e le transazioni finanziarie verso Siria e Iraq. La risoluzione è stata voluta in particolare da Washington e da Mosca ed è simile a quella approvata nel 1999 contro Al Qaeda.