01 gennaio 2016 16:18

Due persone sono morte e almeno cinque e sono state ferite da un uomo armato che ha aperto il fuoco in un bar nel centro di Tel Aviv, in Israele.

La polizia sta cercando il responsabile che è riuscito a fuggire. La sparatoria è avvenuta in un bar a Dizengoff street e ancora non è chiaro quale sia il movente della sparatoria. Il sindaco Ron Huldai ha detto ai giornalisti che “sembra essere un attacco terroristico”.

Un testimone oculare ha detto a una tv israeliana che il killer era giovane e aveva un fucile da guerra.

Osnat David, proprietario di un negozio di parrucchiere vicino al bar, ha raccontato all’agenzia France-Presse di aver udito una serie di spari e di urla.”I miei clienti e io ci siamo nascosti, senza fare rumore. Non abbiamo neanche avuto il tempo di chiudere il negozio. Abbiamo cercato di non farci vedere dal terrorista. Tutto questo è durato venti minuti”, ha raccontato. “Due minuti prima, ero fuori a fumare una sigaretta. È un miracolo. Se fossi rimasto fuori, sarei morto”, ha aggiunto.