Slovenia e Serbia introducono controlli alla frontiera.

09 marzo 2016 12:32

Slovenia e Serbia introducono controlli alla frontiera. Lubiana lascia entrare solo chi chiede asilo nel paese o ha specifiche necessità umanitarie. Belgrado farà lo stesso al confine con Macedonia e Bulgaria. Risulta così bloccata la rotta che i migranti percorrono dalla Grecia al nord Europa. L’Onu ha avvertito che i respingimenti di massa, previsti dall’accordo tra Unione europea e Turchia, viola la convenzione di Ginevra sui rifugiati.

pubblicità

Articolo successivo

Il nuovo singolo dei National e le altre canzoni per il weekend
Giovanni Ansaldo