31 marzo 2016 15:18

Trattenuto in patria dalla polizia uno scrittore azero invitato in Italia. Akram Aylisli, romanziere ed ex parlamentare nato in Azerbaigian nel 1937, era in partenza dall’aeroporto di Baku per Venezia, dove era atteso al festival letterario Incroci di civiltà dell’università Ca’ Foscari. Il suo romanzo del 2013, Sogni di pietra, sui massacri degli armeni ha suscitato ritorsioni e polemiche.