I separatisti e l’esercito azero trovano l’accordo per una tregua in Nagorno-Karabakh.

05 aprile 2016 16:52

I separatisti e l’esercito azero trovano l’accordo per una tregua in Nagorno-Karabakh. L’annuncio è stato dato dai separatisti armeni e dal ministro della difesa dell’Azerbaigian.  Nei combattimenti, durati quattro giorni, sono morte almeno 64 persone. La regione del Nagorno-Karabakh, a maggioranza armena, vuole l’indipendenza dall’Azerbaigian, che è sostenuto dalla Turchia.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Le macerie sotto la crisi
Ida Dominijanni
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.