Giulio Regeni sarebbe stato arrestato dalla polizia egiziana prima di essere ucciso.

21 aprile 2016 18:56

Giulio Regeni sarebbe stato arrestato dalla polizia egiziana prima di essere ucciso. Lo afferma l’agenzia Reuters, citando fonti anonime dell’intelligence e della polizia egiziana. Regeni, secondo questa ricostruzione, sarebbe stato fermato dalla polizia il giorno della sua scomparsa, il 25 gennaio. Il corpo del ricercatore è stato trovato con segni di tortura il 3 febbraio alla periferia del Cairo.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il porno chi lo vuole?
Dan Savage
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.