22 maggio 2016 22:25

Il parlamento greco approva le misure finanziarie richieste dai creditori. Il testo di settemila pagine, già approvato dalle commissioni competenti, include tagli alle spese e nuove tasse, il rilancio delle privatizzazioni e una serie di clausole di salvaguardia sulle imposte indirette per evitare di andare in rosso. Il parlamento lo ha approvato con 153 voti a favore e 145 voti contrari. La misura era stata chiesta dai creditori per sbloccare un’altra parte (5,7 miliardi di euro) del prestito da 86 miliardi di euro, accordato ad Atene. I ministri delle finanze della zona euro s’incontreranno martedì a Bruxelles per valutare le riforme attuate dai greci.