Condannato a 18 anni di carcere l’ex leader dei ribelli congolesi Jean-Pierre Bemba.

21 giugno 2016 19:37

Condannato a 18 anni di carcere l’ex leader dei ribelli congolesi Jean-Pierre Bemba. L’ex vicepresidente della Repubblica Democratica del Congo era accusato dalla Corte penale internazionale di crimini di guerra e violenze sessuali per una serie di omicidi e stupri compiuti dalla sua milizia privata, il Movimento di liberazione congolese (Mlc), nella Repubblica Centrafricana tra il 2002 e il 2003.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il populista Nigel Farage approfitta della crisi politica britannica
Pierre Haski
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.