Condannato a 18 anni di carcere l’ex leader dei ribelli congolesi Jean-Pierre Bemba.

21 giugno 2016 19:37

Condannato a 18 anni di carcere l’ex leader dei ribelli congolesi Jean-Pierre Bemba. L’ex vicepresidente della Repubblica Democratica del Congo era accusato dalla Corte penale internazionale di crimini di guerra e violenze sessuali per una serie di omicidi e stupri compiuti dalla sua milizia privata, il Movimento di liberazione congolese (Mlc), nella Repubblica Centrafricana tra il 2002 e il 2003.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

I Paesi Bassi stanno affondando
Claudia Grisanti
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.