A Città del Messico migliaia di persone chiedono la verità sui 43 studenti scomparsi

27 settembre 2016 09:51

A Città del Messico migliaia di persone chiedono la verità sui 43 studenti scomparsi. Le famiglie degli studenti sono scese in piazza insieme a molti sostenitori per chiedere risposte sulla scomparsa di 43 studenti avvenuta il 26 settembre 2014 a Iguala, nello stato di Guerrero. Al momento della sparizione, i giovani erano diretti a una protesta contro la corruzione e i legami tra politici e criminalità organizzata. Il governo messicano sostiene che i ragazzi siano stati uccisi su ordine di un cartello della droga, versione confermata dalla magistratura nel gennaio del 2015, ma ancora contestata dalle famiglie e dalle organizzazioni per i diritti umani.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il rap di Slowthai e la rivincita della provincia
Giovanni Ansaldo
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.