L’Etiopia dichiara lo stato di emergenza dopo l’aumento delle proteste.

10 ottobre 2016 07:13

L’Etiopia dichiara lo stato di emergenza dopo l’aumento delle proteste. I gruppi etnici oromo e amhara, che insieme costituiscono il 60 per cento della popolazione, protestano da mesi contro il governo, che è in mano alla minoranza tigrina. Lo scorso 2 ottobre cinquantotto persone sono morte in uno scontro tra polizia e manifestanti a Bishoftu, a 40 chilometri dalla capitale Addis Abeba. Lo stato di emergenza durerà sei mesi.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Serotonina narcos
Pier Andrea Canei
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.