In Mali si tengono le elezioni amministrative locali tra proteste e boicottaggi.

20 novembre 2016 16:50

In Mali si tengono le elezioni amministrative locali tra proteste e boicottaggi. Le elezioni del 20 novembre sono state più volte rimandate in seguito agli attacchi jihadisti nel nord del paese. Mentre nella capitale Bamako le elezioni si sono tenute regolarmente, i seggi in alcuni distretti intorno a Timbuktu sono stati chiusi dopo che un uomo ha dato fuoco alle urne elettorali. I partiti di opposizione hanno incitato i cittadini a boicottare i voto, ritenuto illegittimo perché esclude la maggioranza della popolazione attualmente nei campi profughi.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il populista Nigel Farage approfitta della crisi politica britannica
Pierre Haski
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.