File indiane

01 dicembre 2016 15:01
La fila in una banca a Jammu, in India, per depositare o cambiare le banconote da cinquecento e mille rupie ritirate dal governo. Il provvedimento è stato preso per combattere l’evasione fiscale e la corruzione. La rupia indiana è la nona moneta più contraffatta nel mondo. 
pubblicità

Articolo successivo

Quando i volontari sono dei lavoratori non pagati
Christian Raimo