In Algeria un giornalista è morto dopo sei mesi di sciopero della fame.

12 dicembre 2016 13:56

In Algeria un giornalista è morto dopo sei mesi di sciopero della fame. Mohamed Tamalt, reporter britannico algerino, aveva cominciato la sua protesta a giugno, dopo essere stato arrestato per aver pubblicato articoli critici nei confronti del presidente algerino Abdelaziz Bouteflika. Tamalt, blogger e giornalista freelance di 42 anni, è deceduto in seguito a un’infezione polmonare. L’organizzazione Reporter senza frontiere ha chiesto l’apertura di un’inchiesta sulla sua morte.

pubblicità

Articolo successivo

Promozione al lavoro
Le regole