Israele si prepara a costruire nuovi insediamenti nei territori occupati.

27 dicembre 2016 09:00

Israele si prepara a costruire nuovi insediamenti nei territori occupati. Sfidando la risoluzione delle Nazioni Unite, il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha dichiarato che non accetterà l’ingerenza internazionale e ha accusato l’amministrazione Obama di essere l’ispiratrice della risoluzione del Consiglio di sicurezza che il 23 dicembre ha condannato gli insediamenti israeliani in Cisgiordania. Netanyahu ha detto che presenterà le sue rimostranze al nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

In Polonia la destra resta al potere ma ora l’opposizione è più compatta 
Katarzyna Brejwo
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.