Il governo siriano accusa Israele di aver bombardato la base militare di Mezzeh.

13 gennaio 2017 14:30

Il governo siriano accusa Israele di aver bombardato la base militare di Mezzeh. Secondo la tv di stato siriana Sana nella notte tra il 12 e il 13 gennaio è stato colpito un aeroporto della base, alla periferia di Damasco, e Israele sarebbe l’artefice del raid. L’esercito israeliano non ha né confermato né respinto le accuse, già avanzate altre volte da Damasco, secondo cui l’obiettivo sono i rifornimenti destinati a Hezbollah, che ha inviato miliziani in territorio siriano in appoggio del governo di Bashar al Assad. La base di Mezzeh, a otto chilometri da Damasco, è anche la sede dei servizi segreti dell’aviazione siriana.

pubblicità

Articolo successivo

Il mondo all’una