Uno studente è stato incriminato per l’attacco alla moschea di Québec.

31 gennaio 2017 17:06

Uno studente è stato incriminato per l’attacco alla moschea di Québec. Alexandre Bissonnette, 27 anni, iscritto alla facoltà di scienze politiche e antropologia della Laval University, si dovrà difendere da sei accuse di omicidio e da cinque di tentato omicidio. Domenica 29 gennaio è entrato nella moschea e ha sparato sui fedeli in preghiera, uccidendone sei e ferendone 19. Il ventisettenne ha chiamato le autorità affermando di voler collaborare ed è stato fermato poco dopo nella sua automobile, sul ponte che collega la città di Québec con l’Île d’Orléans.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Siamo pronti ad affrontare le nuove epidemie?
Michael Le Page
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.