Lo staff di Donald Trump ha avuto ripetuti contatti con i servizi segreti russi durante la campagna elettorale.

15 febbraio 2017 17:56

Lo staff di Donald Trump ha avuto ripetuti contatti con i servizi segreti russi durante la campagna elettorale. Il New York Times ha scritto che tabulati telefonici e alcune intercettazioni dimostrano i frequenti contatti tra componenti dello staff della campagna elettorale di Donald Trump e figure di spicco dei servizi segreti russi. Diverse fonti hanno confermato la notizia al quotidiano statunitense. La notizia è uscita a poche ore dalle dimissioni del consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn, accusato di aver discusso con l’ambasciatore russo delle sanzioni contro Mosca prima che Trump entrasse in carica. Donald Trump ha accusato le agenzie di intelligence, in particolare l’Fbi e l’Nsa, di aver diffuso le informazioni in modo illegale.

pubblicità

Articolo successivo

Mare, mare, mare