Quarantadue rifugiati somali sono stati uccisi in un raid al largo della costa dello Yemen.

17 marzo 2017 18:43

Quarantadue rifugiati somali sono stati uccisi in un raid al largo della costa dello Yemen. Secondo una guardia costiera della zona di Hodeidah, attualmente controllata dai ribelli houthi, i rifugiati sono stati attaccati da un elicottero Apache nei pressi dello stretto di Bab al Mandeb. L’imbarcazione era salpata dallo Yemen ed era diretta in Sudan. Circa 80 rifugiati sono stati soccorsi dopo l’incidente. Non è ancora chiaro chi abbia condotto l’attacco. Tra le vittime ci sono donne e bambini.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La triste storia di una splendida collezione d’arte
Daniele Cassandro
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.