Dopo il ciclone Debbie

30 marzo 2017 09:05
Il primo ministro australiano Malcolm Turnbull sorvola l’area intorno a Bowen, sulla costa orientale del Queensland, dopo il passaggio del ciclone Debbie che ha lasciato più di 60mila case senza elettricità.
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il rap di Slowthai e la rivincita della provincia
Giovanni Ansaldo
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.