Il presidente filippino ha ordinato all’esercito di occupare gli isolotti disabitati e le isole coralline nel Mar cinese meridionale.

07 aprile 2017 09:50

Il presidente filippino ha ordinato all’esercito di occupare gli isolotti disabitati e le isole coralline nel Mar cinese meridionale. La zona è rivendicata anche dalla Cina. I militari avranno il compito di “erigere strutture e innalzare la bandiera filippina” nell’arcipelago delle Spratly, ha detto Rodrigo Duterte. Il presidente ha annunciato anche che potrebbe visitare le aree rivendicate da Manila il 12 giugno, in occasione della giornata dell’indipendenza filippina. Dopo la reazione preoccupata di Pechino, ufficiali della difesa filippini hanno chiarito le parole di Duterte specificando che l’intervento riguarda strutture già esistenti e non prevede l’occupazione di nuovi territori.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

E alla fine Idomeneo porta a casa la pelle
Daniele Cassandro
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.