20 marzo 2020 15:16

Il bilancio dell’epidemia di coronavirus nel mondo è salito a 246.275 contagi e 10.038 vittime.

Ricerca
Il 19 marzo alcune multinazionali farmaceutiche si sono impegnate a realizzare un vaccino contro il Covid-19 da distribuire ovunque nel mondo in un tempo stimato di almeno 12-18 mesi. L’annuncio è stato fatto durante una videoconferenza della Federazione internazionale dei produttori farmaceutici (Ifpma).

Spagna
Il bilancio dell’epidemia nel paese ha superato le mille vittime. In base agli ultimi dati, i contagi sono 19.980 e le vittime 1.002. Intanto, il governo ha annunciato l’assunzione di migliaia di medici e infermieri, e la trasformazione di alcuni hotel in centri di accoglienza per i malati.

Germania
Il 20 marzo la Baviera, prima tra gli stati federali del paese, ha proclamato il confinamento della popolazione a causa dell’emergenza coronavirus. Finora in Germania ci sono stati 16.290 contagi e 44 morti.

Austria
Il 19 marzo il governo ha invitato i cittadini serbi e turchi presenti sul territorio nazionale a non cercare di raggiungere i rispettivi paesi a causa della chiusura della frontiera ungherese. Budapest ha creato dei “corridoi” per consentire il passaggio notturno di romeni e bulgari, ma non di serbi e turchi.

Romania
Il governo ha presentato il 19 marzo un decreto che punisce con pene fino a 15 anni di prigione chi, con comportamenti irresponsabili, provoca la morte di persone terze. Finora nel paese ci sono stati 277 contagi, senza vittime.

Stati Uniti
Il 19 marzo il governatore della California Gavin Newsom ha proclamato il confinamento dei 40 milioni di abitanti dello stato per cercare di contenere l’epidemia. Finora in California sono state registrate 18 vittime. I contagi negli Stati Uniti sono 14.250.

Streaming
Il 19 marzo Netflix ha annunciato la riduzione della qualità dello streaming in Europa per alleggerire il carico dei dati che viaggia sulle reti durante l’emergenza coronavirus. L’obiettivo è facilitare l’accesso a internet per il telelavoro e per le lezioni online di scuole e università. Hanno annunciato misure simili anche la Disney, Google e YouTube.

Argentina
Il 19 marzo il presidente Alberto Fernández ha annunciato il confinamento “preventivo e obbligatorio” della popolazione fino al 31 marzo. Finora nel paese ci sono stati 128 contagi e tre morti.

Brasile
Il governatore dello stato di Rio de Janeiro, Wilson Witzel, ha annunciato il 19 marzo la chiusura per almeno due settimane di spiagge, bar e ristoranti. Ha anche sospeso per decreto i collegamenti terrestri, marittimi e aerei con gli altri stati brasiliani, ma la misura entrerà in vigore solo se sarà confermata dal governo federale. Finora nel paese ci sono stati 621 contagi e sei morti.

Sudafrica
Il 19 marzo è entrata in vigore nel paese una legge che punisce fino a sei mesi di prigione chi diffonde notizie false sull’epidemia di Covid-19. Il 15 marzo il presidente Cyril Ramaphosa aveva proclamato lo stato d’emergenza e la chiusura delle scuole per tre settimane. Finora nel paese ci sono stati 150 contagi, senza vittime.

Arabia Saudita
Il ministero dell’interno ha annunciato il 20 marzo la chiusura per due settimane, a partire dal 21 marzo, di tutti i trasporti pubblici nel paese. La misura riguarda aerei, treni, traghetti, autobus e taxi. Finora nel paese ci sono stati 274 contagi, senza vittime.

Malaysia
Il 20 marzo il ministro della difesa Sabri Yaakob ha annunciato che l’esercito aiuterà la polizia a far rispettare le misure di confinamento della popolazione. Finora nel paese, il più colpito tra quelli del sudest asiatico, ci sono stati 900 contagi e due morti.