25 agosto 2020 15:00

Mentre la pandemia di nuovo coronavirus raggiunge i 23,6 milioni di casi registrati in tutto il mondo, e almeno 813mila morti, la Russia ha annunciato il 25 agosto la registrazione di 4.696 nuovi contagi: con 966.189 casi diventa il quarto paese più colpito, dopo Stati Uniti, Brasile e India.

  • Un vaccino sperimentale contro il covid-19 sviluppato dall’Università di Oxford e da AstraZeneca potrebbe essere presentato alle autorità di regolamentazione entro quest’anno se saranno raccolti dati sufficienti. Lo ha detto il direttore dell’Oxford Vaccine Group, Andrew Pollard, alla Bbc Radio. AstraZeneca ha anche annunciato di aver avviato i test preliminari di un farmaco a base di anticorpi per la prevenzione e il trattamento del covid-19. La sperimentazione servirà a stabilire se l’Azd7442, una combinazione di due anticorpi monoclonali, è sicuro e tollerabile. Sarà sperimentato su 48 volontari sani, di età compresa tra i 18 e i 55 anni.
  • La Corea del Sud ha ordinato la chiusura della maggior parte delle scuole di Seoul e delle aree circostanti. Tutti gli studenti, a eccezione delle ultime classi delle scuole superiori, seguiranno le lezioni online fino all’11 settembre, ha detto il 25 agosto il ministero dell’istruzione. L’inizio del semestre era stato posticipato più volte, ma poiché i casi quotidiani di covid-19 erano calati molto dal picco di febbraio, la maggior parte delle scuole del paese aveva riaperto gradualmente tra il 20 maggio e il 1 giugno. Nelle ultime due settimane, però, almeno 150 studenti e 43 membri del personale scolastico sono risultati positivi nella regione di Seoul.
  • L’immunologo statunitense Anthony Fauci ha messo in guardia sui rischi di usare un vaccino senza che sia stato testato adeguatamente. Fauci, che è il direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive, ha detto alla Reuters che l’approvazione in emergenza di un vaccino renderebbe “difficile, se non impossibile, per altri vaccini arruolare volontari nella loro sperimentazione”. Scienziati ed esperti di sanità temono che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump possa fare pressioni sulla Food and drug administration (Fda), l’ente di controllo per gli alimenti e i farmaci, affinché approvi rapidamente un vaccino per aumentare le sue possibilità di vittoria nelle elezioni presidenziali di novembre. Il 23 agosto Trump ha firmato l’autorizzazione all’uso emergenziale di plasma proveniente da pazienti guariti dal covid-19. Il trattamento, però, secondo alcuni esperti non è stato ancora adeguatamente valutato dagli studi clinici.
  • Intanto il dottor Stephen Hahn, commissario della Fda, ha detto alla Reuters che la sua organizzazione prende le sue decisioni sulla base dei dati scientifici con l’obiettivo di tutelare la salute pubblica. Attraverso i social network si è anche scusato per aver travisato una statistica. Hahn è stato criticato per aver ripetuto una falsa affermazione di Trump secondo cui il trattamento con il plasma ha ridotto il tasso di mortalità del 35 per cento. In un tweet, Hahn ha detto che la critica era “del tutto giustificata”. “Sono stato criticato per le osservazioni che ho fatto domenica sera sui benefici del plasma dei convalescenti. La critica è del tutto giustificata. Quello che avrei dovuto dire è che i dati mostrano una riduzione del rischio relativa non una riduzione del rischio assoluta”.
  • Il ministero della salute giamaicano ha confermato che Usain Bolt è risultato positivo al nuovo coronavirus. Il campione di atletica, otto volte medaglia d’oro olimpica e detentore del record mondiale sui 100 e 200 metri, aveva pubblicato un video in cui diceva di aver fatto un test e di essere in quarantena. Bolt ha eseguito il test il 22 agosto, dopo aver festeggiato il suo 34° compleanno a una festa in cui non indossava una mascherina.
  • L’industria del turismo globale è stata devastata dalla pandemia di coronavirus, con 320 miliardi di dollari persi nei primi cinque mesi dell’anno e oltre 120 milioni di posti di lavoro a rischio, ha detto il segretario generale delle Nazioni Unite. Antonio Guterres ha affermato che gli arrivi internazionali sono diminuiti di oltre la metà a causa della crisi sanitaria globale, che ha paralizzato le economie mondiali. Il turismo è il terzo più grande settore di esportazione dell’economia globale, dopo i combustibili e i prodotti chimici, e impiega una persona su dieci in tutto il mondo, ha detto Guterres. Nel 2019 ha rappresentato il 7 per cento del commercio globale.
  • Secondo le Nazioni Unite la pandemia ha contribuito a ridurre il rischio di attentati nei paesi più stabili. “Le misure per ridurre al minimo la diffusione del covid-19, come i blocchi e le restrizioni ai movimenti, sembrano aver ridotto il rischio di attacchi terroristici in molti paesi”, ha detto Vladimir Voronkov, sottosegretario generale per l’antiterrorismo. Nelle zone di conflitto come l’Iraq e la Siria la minaccia di gruppi come lo Stato islamico resta invece alta.