10 giugno 2021 10:36

Russia
Il 9 giugno un tribunale di Mosca ha messo fuori legge per “estremismo” le organizzazioni legate all’oppositore Aleksej Navalnyj, tra cui il Fondo per la lotta alla corruzione (Fbk), noto per le sue inchieste contro il potere. Navalnyj, che sta scontando una condanna a due anni e mezzo di prigione, ha fatto sapere che porterà avanti le sue battaglie.

Perù
Il 9 giugno il candidato della sinistra radicale Pedro Castillo si è proclamato vincitore del secondo turno delle elezioni presidenziali di domenica scorsa. Con più del 99 per cento delle schede scrutinate, Castillo ha ottenuto il 50,2 per cento dei voti, contro il 49,7 per cento della candidata di destra Keiko Fujimori. Quest’ultima ha denunciato irregolarità e ha chiesto l’annullamento di circa 200mila voti. La commissione elettorale non ha ancora proclamato i risultati ufficiali.

El Salvador
L’assemblea legislativa ha legalizzato il 9 giugno l’uso nel paese della criptovaluta bitcoin. Il progetto di legge era stato presentato dal presidente Nayib Bukele, che considera il bitcoin fondamentale per la crescita dell’economia locale. Attualmente la moneta più usata nel paese è il dollaro statunitense.

Canada-Stati Uniti
Il 9 giugno l’azienda canadese Tc Energy ha rinunciato ufficialmente a costruire l’oleodotto Keystone XL, che a partire dal 2023 avrebbe dovuto trasportare 800mila barili di petrolio al giorno tra il golfo del Messico e la provincia canadese dell’Alberta. Nel gennaio scorso il progetto era stato bocciato dal presidente statunitense Joe Biden.

Afghanistan
Il 9 giugno il ministero dell’interno ha affermato che dieci sminatori afgani, impiegati dell’ong britannica Halo trust, sono rimasti uccisi in un attacco nella provincia di Baghlan, nel nord del paese. L’attacco è stato rivendicato dal gruppo Stato islamico.

Mongolia
L’ex primo ministro Uchnaa Khurelsukh, del Partito del popolo mongolo (centrosinistra), ha vinto le elezioni presidenziali del 9 giugno. Khurelsukh, che prenderà il posto del liberalconservatore Khaltmaa Battulga, ha ottenuto circa il 70 per cento dei voti, contro il 20 per cento dell’ambientalista Enkhbat Dangaasuren. Khurelsukh si era dimesso da premier cinque mesi fa in seguito a uno scandalo legato alle stringenti misure adottate contro la pandemia di covid-19.

Israele-Palestina
Il 10 giugno tre palestinesi sono stati uccisi dalle forze speciali israeliane a Jenin, in Cisgiordania. Le violenze sono scoppiate durante un’operazione israeliana per arrestare due palestinesi accusati di aver attaccato dei soldati.