01 ottobre 2021 11:17

Mai come questa estate – tra pandemia, incendi e alluvioni – il legame tra cambiamenti climatici, ambiente e salute è stato più evidente. Lo ha sancito anche il rapporto del Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (Ipcc), che ha denunciato il ruolo degli esseri umani nella crisi attuale. L’emergenza climatica pone quindi delle sfide senza precedenti. Nel cinquantesimo anniversario della loro fondazione, Medici senza frontiere (Msf) e Greenpeace hanno deciso di confrontarsi su questo intreccio tra crisi ambientale, salute globale ed equità sociale, da cui dipendono il benessere e addirittura la sopravvivenza degli esseri umani e di molte altre specie viventi che condividono con essi il pianeta. Andrea Pinchera di Greenpeace, Monica Rull Villa di Msf e Ndoni Mcunu, fondatrice di Black women in science ne discuteranno il 2 ottobre a Ferrara. Introduce e modera l’incontro Marco Fratoddi.

Anche raccontare la crisi climatica è una sfida da cogliere: ne parleranno il 1 ottobre Rossella Ferorelli, architetta; Maria Teresa Salvati, creatrice del progetto Everything is connected (di cui fa parte la foto in alto); Giancarlo Sturloni di Greenpeace; e il giornalista Stefano Liberti che introdurrà e modererà l’incontro.

Info internazionale.it/festival