03 maggio 2022 11:29

Ucraina-Russia
Il 2 maggio l’esercito russo ha effettuato nuovi bombardamenti su Odessa, la grande città portuale nel sud dell’Ucraina. Oggi dovrebbero riprendere, con la mediazione del Comitato internazionale della croce rossa, i trasferimenti di civili dall’acciaieria Azovstal a Mariupol, sotto assedio delle forze di Mosca. Intanto, al termine di una riunione dei ministri dell’energia dei ventisette a Bruxelles, la Commissione europea ha escluso la possibilità di pagare il gas russo in rubli, avvertendo che bisogna cominciare a prepararsi a una sospensione delle forniture.

Armenia
Cinquemila persone hanno partecipato il 2 maggio a una manifestazione a Erevan per chiedere le dimissioni del primo ministro Nikol Pashinyan, accusato dall’opposizione di voler cedere il territorio separatista del Nagorno Karabakh all’Azerbaigian. Nel 2020 un conflitto tra i due paesi per il controllo del territorio ha causato più di 6.500 vittime.

Spagna
Il 2 maggio il ministro della presidenza Félix Bolaños ha rivelato che i telefoni cellulari del primo ministro Pedro Sánchez e della ministra della difesa Margarita Robles sono stati spiati con il software Pegasus, prodotto dall’azienda israeliana Nso Group. Gli atti di spionaggio, che sarebbero di origine esterna, si sono verificati tra maggio e giugno 2021.

Unione europea
La commissaria europea alla concorrenza Margrethe Vestager ha accusato il 2 maggio la Apple di abuso di posizione dominante per il suo servizio di pagamento digitale Apple Pay. Bruxelles sostiene che la Apple abbia impedito ad altri operatori di attivare servizi di pagamento sui suoi dispositivi.

Siria
Il 2 maggio l’ong Osservatorio siriano dei diritti umani ha annunciato che sessanta detenuti sono stati scarcerati negli ultimi due giorni nell’ambito di un’amnistia voluta del regime. L’amnistia, che si applica anche ai reati di terrorismo e potrebbe riguardare decine di migliaia di detenuti, esclude “chi ha causato la morte di altri esseri umani”.

Stati Uniti
Secondo un articolo pubblicato il 2 maggio sul giornale online Politico, la corte suprema si appresta a revocare il diritto all’aborto nel paese, basato su una storica sentenza del 1973 (Roe contro Wade). La redazione di Politico è entrata in possesso della versione preliminare di una decisione maggioritaria della corte redatta dal giudice conservatore Samuel Alito. La decisione della corte è prevista all’inizio di luglio.

Colombia
Il 2 maggio Gustavo Petro, candidato di sinistra alle elezioni presidenziali del 29 maggio, ha annullato una visita nel centro-ovest del paese, nell’ambito della sua campagna elettorale, dopo aver ricevuto informazioni dettagliate su un possibile piano per assassinarlo. Sarebbe coinvolto il gruppo paramilitare attivo nel narcotraffico La Cordillera. Petro, 62 anni, è considerato il grande favorito delle presidenziali.