09 maggio 2022 11:05

Ucraina-Russia
L’8 maggio il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha affermato che sessanta persone sono morte nel bombardamento russo di una scuola nel villaggio di Bilogorivka, nella regione di Luhansk, nell’est dell’Ucraina. L’istituto era usato come rifugio per i civili. Lo stesso giorno i paesi del G7 si sono impegnati a sospendere progressivamente le importazioni di petrolio russo.

Germania
Il Partito socialdemocratico (Spd) del cancelliere Olaf Scholz ha subìto una dura sconfitta nelle elezioni regionali dell’8 maggio nello Schleswig-Holstein, nel nord del paese. L’Unione cristianodemocratica (Cdu), già al potere nel land, ha ottenuto il 43 per cento dei voti, contro il 18,3 per cento dei Verdi e il 16 per cento dell’Spd. Nel 2017 l’Spd aveva ottenuto il 27,3 per cento.

Filippine
Il 9 maggio gli elettori sono chiamati alle urne per scegliere il successore di Rodrigo Duterte nelle elezioni presidenziali. Il grande favorito è Ferdinand Marcos Jr, noto come Bongbong, 64 anni, figlio dell’ex dittatore Ferdinand Marcos. La sua principale avversaria è la progressista Leni Robredo.

Cina
John Lee, 64 anni, ex responsabile della sicurezza a Hong Kong, è stato eletto l’8 maggio capo dell’esecutivo dell’ex colonia britannica. Lee, che si è occupato della repressione delle grandi manifestazioni per la democrazia nel 2019, era l’unico candidato alla successione di Carrie Lam.

Repubblica Democratica del Congo
L’8 maggio i miliziani della Cooperativa per lo sviluppo del Congo (Codeco) hanno condotto un attacco in una miniera d’oro artigianale nel territorio di Djugu, nella provincia nordorientale dell’Ituri, uccidendo almeno trentacinque persone. La milizia Codeco sostiene di difendere gli interessi della comunità lendu.

Marocco
Quarantaquattro migranti sono morti l’8 maggio nel naufragio di un’imbarcazione al largo della regione del Sahara Occidentale. Secondo l’ong spagnola Caminando fronteras, i dodici sopravvissuti sono stati arrestati. L’imbarcazione era probabilmente diretta verso l’arcipelago spagnolo delle Canarie.

Ambiente
Il 9 maggio si apre ad Abidjan, in Costa d’Avorio, la conferenza delle Nazioni Unite Cop15 contro la desertificazione, a cui partecipano le delegazioni di 197 paesi oltre a scienziati, ong e rappresentanti del settore privato. L’obiettivo è contrastare la desertificazione, il degrado del suolo e la siccità.