12 maggio 2022 11:30

Ucraina-Russia
L’11 maggio Kirill Stremousov, uno dei leader filorussi della regione di Cherson, nel sud dell’Ucraina, ha annunciato che sarà presentata una domanda di annessione alla Russia. Stremousov ha escluso la necessità di un referendum, affermando che “quello organizzato in Crimea nel 2014 non è stato riconosciuto dalla comunità internazionale”. Il capoluogo Cherson è stato occupato dall’esercito russo nelle fase iniziali della guerra.

Regno Unito-Svezia-Finlandia
L’11 maggio, nel corso di visite ufficiali prima a Stoccolma e poi a Helsinki, il primo ministro britannico Boris Johnson ha firmato degli accordi di sicurezza con la Svezia e la Finlandia. Gli accordi impegnano gli eserciti dei tre paesi ad aiutarsi reciprocamente in caso di aggressione armata e rafforzano la loro cooperazione militare. Nei prossimi giorni Stoccolma ed Helsinki dovrebbero presentare richieste di adesione alla Nato.

Stati Uniti
Il senato ha bocciato l’11 maggio, con 51 voti contrari e 49 a favore, una legge che puntava a garantire l’accesso all’aborto in tutto il paese. Il voto aveva un carattere simbolico perché i democratici non dispongono della maggioranza necessaria di sessanta voti su cento, ma il senatore democratico Joe Manchin ha votato insieme all’opposizione repubblicana. La corte suprema, dominata dai conservatori, si appresta a revocare il diritto costituzionale all’interruzione di gravidanza.

Cina
L’11 maggio il cardinale in pensione Joseph Zen, 90 anni, è stato arrestato a Hong Kong con l’accusa di “collusione con forze straniere”. Poche ore dopo è stato rilasciato su cauzione. Sono stati arrestati anche la cantante Denise Ho e l’insegnante Hui Po-keung, che insieme a Zen dirigevano un fondo che offre assistenza finanziaria e legale ai partecipanti alle manifestazioni antigovernative del 2019.

Guinea
Il consiglio nazionale di transizione, l’organo legislativo creato della giunta militare, ha approvato l’11 maggio una transizione di tre anni prima della restituzione del potere ai civili. Nel settembre 2021 il presidente Alpha Condé, accusato di deriva autoritaria, è stato destituito in un colpo di stato militare.

Malawi
L’11 maggio tre persone sono state condannate a 155 anni di prigione per l’omicidio di Saidi Dyton, un uomo di 23 anni affetto da albinismo, una malattia ereditaria che provoca l’assenza di pigmentazione della pelle. L’omicidio è avvenuto nel gennaio scorso. Le persone con albinismo sono vittime di gravi discriminazioni in alcuni paesi africani, in particolare in Malawi.