29 luglio 2022 11:07

Cina-Stati Uniti
Xi Jinping e Joe Biden hanno concordato il 28 luglio di incontrarsi di persona in una conversazione telefonica durata più di due ore, nonostante le tensioni su Taiwan che hanno portato il presidente cinese ad avvertire il suo collega americano di non “giocare con il fuoco”. Le tensioni sulla questione sono aumentate in vista di una presunta visita della presidente della camera dei rappresentanti degli Stati Uniti Nancy Pelosi a Taiwan, che ha spinto la Cina a ventilare “gravi conseguenze” se si dovesse procedere con tale viaggio.

Ucraina
Le forze russe hanno colpito infrastrutture militari e civili il 28 luglio in molte regioni ucraine, anche vicino alla capitale Kiev, provocando almeno otto morti e circa trenta feriti, un vero e proprio “terrore dei missili”, ha denunciato il presidente Volodymyr Zelenskyj. Dopo gli sforzi di Kiev per riconquistare la regione meridionale di Cherson occupata, la Russia ha intensificato gli attacchi in tutto il paese.

Messico
Le autorità messicane hanno salvato quasi cento migranti su 400 stipati nel rimorchio di un veicolo guidato da un trafficante nello stato costiero di Veracruz, vicino alla cittadina di Acayucan, hanno dichiarato il 28 luglio. Secondo le Nazioni Unite, l’anno scorso i decessi alla frontiera hanno battuto il record e nel 2022 si prevede che la situazione sarà altrettanto grave o peggiore.

Guinea
Le proteste contro la giunta militare al potere in Guinea dal settembre 2021 hanno paralizzato la capitale il 28 luglio. Il Fronte nazionale per la difesa della costituzione (Fndc) ha dichiarato che una persona è morta dopo essere stata colpita da un proiettile nel sobborgo di Hamdallaye a Conakry e che molte altre sono state ferite negli scontri tra manifestanti e forze dell’ordine. L’Fndc è un’influente coalizione politica che ha indetto le manifestazioni la scorsa settimana per sostenere il ritorno di un governo civile.

Egitto
Dopo anni di repressione del dissenso, l’Egitto si appresta a lanciare un dialogo politico, ma la Fratellanza musulmana è esclusa. Il leader del movimento, che è fuorilegge in Egitto, ha dichiarato che nonostante l’ampio sostegno di cui ancora gode nel paese, non lancerà una nuova lotta per il potere con le autorità che l’hanno destituita dal governo nove anni fa. Considerata a lungo come il movimento islamista più influente del Medio Oriente, la Fratellanza era salita al potere nelle prime elezioni libere dell’Egitto nel 2012 ma nel 2013 è stata inserita dal governo nella lista delle organizzazioni terroristiche e e i suoi leader sono stati condannati a morte o a lunghe pene detentive.

Germania
Hannover, nel nordovest della Germania, è la prima grande città ad annunciare misure di risparmio energetico in Europa. Dal 27 luglio, le città tedesche stanno spegnendo i riflettori sui monumenti pubblici, disattivando le fontane e imponendo docce fredde alle piscine comunali e ai palazzetti dello sport: il paese si affanna a ridurre i consumi energetici di fronte all’incombente crisi del gas russo. L’obiettivo è risparmiare il 15 per cento di gas, secondo le riduzioni decise dagli stati membri dell’Ue il 26 luglio. La Germania, che dipende dalle importazioni di gas russo più di altri paesi europei, è sotto pressione.