Musicoterapia

12 aprile 2012 00:00

Ascoltare la musica può alleviare il dolore?

Sono sempre di più i medici che usano la musica convinti che possa avere effetti analgesici sui pazienti o almeno distrarli da una procedura dolorosa. In uno studio recente, pubblicato sul Journal of Pain, 153 persone sono state sottoposte a scosse sulle mani sempre più dolorose mentre ascoltavano musica. Intanto erano incoraggiate a interessarsi alle canzoni e a individuare certi toni e note. Misurando la dilatazione delle pupille e l’attività cerebrale, gli scienziati hanno scoperto che, quando si concentravano sulle melodie, i soggetti provavano meno dolore. L’effetto maggiore è stato osservato nei volontari che all’inizio erano più preoccupati.

Uno studio svedese pubblicato nel 2009 riferiva risultati simili: i bambini sottoposti a “musicoterapia” dopo un lieve intervento hanno fatto ricorso a meno morfina degli altri. Una metanalisi dei dati relativi a 3.600 pazienti di 51 studi, pubblicata sul Cochrane Database, ha tuttavia evidenziato che la portata dell’effetto non è molto ampia, per cui la sua potenziale utilità nella pratica clinica, almeno per ora, è stata giudicata “incerta”.

Conclusioni Ascoltare musica durante o dopo un intervento medico può alleviare il dolore, ma servono altre ricerche.

Internazionale, numero 944, 13 aprile 2012

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Dall’altra parte del mare, cosa spinge i tunisini a partire
Annalisa Camilli
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.