Amicizie speciali

25 febbraio 2019 17:43

A San Valentino mia nipote ha ricevuto un peluche dal suo fidanzato. Sarebbe una cosa carina, se non fosse che fanno la quarta elementare. Perché parlano di coppia a quell’età? –Nonna Betty

Conosco frotte di genitori che vedono con grande tenerezza l’idea che i loro figli abbiano un fidanzatino o una fidanzatina alle elementari. E molti esperti sicuramente direbbero che non c’è nulla di male, perché i bambini stanno emulando le relazioni degli adulti, una funzione normale dell’infanzia. Io però non sono di questo parere, e vedo il romanticismo tra bambini come una proiezione degli adulti. Un po’ come il pezzo di sopra del bikini messo a una bambina di quattro anni.

Non voglio negare che bambini di otto o nove anni non possano avere una simpatia speciale per un compagno o una compagna, ma non trovo giusto incoraggiarli a inquadrare quel rapporto in una dinamica di coppia. Non c’è bisogno di scomodare il romanticismo per definire un’amicizia tra due bambini, che è già qualcosa di tenero e speciale. E, soprattutto per i maschi, insegnargli a vedere le femmine come amiche prima che come oggetto d’amore e attenzione credo sia fondamentale per fargli sviluppare un senso di parità e rispetto nei confronti delle donne quando saranno adulti. Io ho spiegato alle mie figlie di undici anni che arriverà un momento in cui sentiranno nello stomaco una passione forte per qualcuno, e che sarà bellissimo. Ma tutti i presunti fidanzamenti che accadono prima di quel momento sono solo un gioco, e neanche troppo divertente secondo me.

Questo articolo è uscito nel numero 1295 di Internazionale. Compra questo numero|Abbonati

pubblicità

Articolo successivo

La nave Mare Jonio entra nel porto di Lampedusa
Annalisa Camilli