Territori inesplorati

26 agosto 2019 14:48

Mia figlia di dodici anni insiste da un anno per avere un profilo su Instagram. Molte sue amiche ce l’hanno, ma a me sembra presto. Devo resistere? –Gianna

“Instagram richiede che gli utenti abbiano almeno tredici anni per poter creare un profilo. Se vostro figlio ha meno di tredici anni e ha aperto un profilo, seguite queste istruzioni per aiutarlo a cancellarlo”. Queste sono le linee guida ufficiali di Instagram, che tra l’altro prevedono anche la possibilità di segnalare gli account di persone con meno di tredici anni. In realtà però l’iscrizione non prevede nessun controllo d’età e tantissimi ragazzini usano Instagram indisturbati.

Già due amiche mi hanno raccontato di aver scoperto per caso i profili dei figli dodicenni che, dopo i ripetuti no dei genitori, avevano deciso di farlo di nascosto. Con le mie figlie di 11 anni sto provando un approccio diverso. Ovviamente l’idea che entrino nel mondo dell’autopromozione e del narcisismo dei social network mi disturba molto. Ma ormai è una realtà radicata e non è tenendo un ragazzino chiuso in casa che gli si insegna ad affrontare il mondo. Così io e le mie figlie abbiamo aperto un profilo Instagram insieme: l’abbiamo chiamato Daddy and dolls e lo usiamo per condividere una passione comune, pubblicando foto della mia collezione di giocattoli anni ottanta a cui di recente loro si sono appassionate.

Nel modo più innocuo e ovattato che mi sia venuto in mente, le sto accompagnando in questo territorio inesplorato per aiutarle a prendere le misure e capire le dinamiche dei social. Perché in effetti, quando insegni a un ragazzino ad attraversare la strada, cominci sempre tenendolo per mano.

Questo articolo è uscito sul numero 1321 di Internazionale. Compra questo numero|Abbonati

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Le notizie di scienza della settimana
Claudia Grisanti
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.