L’attivista svedese Greta Thumberg durante uno sciopero per il clima a New York, il 20 settembre 2019. (Lucas Jackson, Reuters/Contrasto)

La diversità è un superpotere

L’attivista svedese Greta Thumberg durante uno sciopero per il clima a New York, il 20 settembre 2019. (Lucas Jackson, Reuters/Contrasto)
11 novembre 2019 16:45

Mio figlio è affetto da una leggera forma di autismo e, alla vigilia delle scuole medie, sono preoccupata che i compagni di classe possano essere meno gentili. Cosa posso fare? –Valeria

Potresti ispirarlo raccontandogli tutto su quella ragazzina svedese di 15 anni che nell’estate del 2018 si è piazzata davanti al parlamento a Stoccolma, tenendo un cartello con scritto “Skolstrejk för klimatet” (Sciopero scolastico per il clima). In un anno, da quel semplice gesto è scaturito un movimento globale che lo scorso 27 settembre ha portato in piazza circa due milioni di persone in sciopero per il clima. Greta Thunberg è affetta da sindrome di Asperger e disturbo ossessivo compulsivo e questo ha attirato l’odio di alcuni politici e giornalisti, come il columnist australiano Andrew Bolt, che l’ha definita “profondamente disturbata” e l’ha accusata di diffondere il panico.

Greta però considera la sua condizione un superpotere: “Siamo una società di persone fatte tutte nello stesso modo, dove ognuno ragiona nello stesso modo”, ha spiegato alla presentatrice tv Ellen DeGeneres. “Quindi penso che sia una fortuna avere una qualche forma di diversità. E se sei sullo spettro dell’autismo in effetti sei un po’ diverso. E, specialmente in una crisi globale come quella che stiamo attraversando, abbiamo bisogno di persone capaci di trovare soluzioni fuori dal coro, abbiamo bisogno di persone che ragionano in maniera diversa. E chi funziona in modo differente dagli altri può essere una buona risorsa per raggiungere questo obiettivo”. A giudicare dal successo della sua campagna tra gli attivisti e gli studenti di tutto il mondo, è difficile darle torto.

Questo articolo è uscito sul numero 1332 di Internazionale. Compra questo numero|Abbonati

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Lavaggio delicato
Claudio Rossi Marcelli
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.