Uscire per primi

29 marzo 2011 16:52

Caro economista, ho preso molti aerei e ho notato che spesso i passeggeri si agitano al momento di scendere, soprattutto se il volo è partito in ritardo. Propongo di farli salire senza fargli pagare il biglietto e poi di fare un’asta al momento dell’atterraggio per decidere chi scende per primo. I più impazienti pagherebbero qualsiasi cosa, garantendo alla compagnia un discreto profitto. Può funzionare? –Tom

Il tuo piano ha il merito di soddisfare le esigenze dei passeggeri che hanno fretta. Inoltre esistono costi di uscita e costi di entrata. Al cinema paghi entrando, al ristorante uscendo. Il problema è che il volo potrebbe essere tutto prenotato da passeggeri che hanno tempo da perdere e che, non facendo offerte, viaggerebbero gratis.

Inoltre organizzando l’asta si sprecherebbe il bene a cui i clienti tengono di più: il tempo. Forse è per questo che Ryanair (che se potesse farebbe pagare ai passeggeri un sovrapprezzo per uscire prima dall’aereo) fa pagare di più i clienti che vogliono imbarcarsi per primi, che di solito scelgono i posti vicino alle uscite. Si potrebbe istituire un’area con posti più cari, e chiamarla business class. Mi stupisco che finora nessuno ci abbia ancora pensato. Oh, aspetta…

Internazionale, numero 890, 25 marzo 2011

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La Colombia sceglie una politica coraggiosa con i migranti
Dylan Baddour
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.