I gemelli nascono nel dna

30 aprile 2016 15:13

La tendenza ad avere gemelli è ereditaria. Finora non si conosceva la base biologica di questa caratteristica, ma adesso sono stati identificati due tratti del dna che potrebbero essere legati alle gravidanze multiple. Hamdi Mbarek e colleghi hanno scoperto che le regioni rs11031006 e rs17293443 del dna aumentano la probabilità che una donna abbia un parto gemellare. Non si conosce con precisione la funzione dei due tratti di dna. Una sequenza potrebbe influenzare i livelli dell’ormone follicolo-stimolante, dal quale dipende il rilascio delle cellule uovo. L’altra sequenza potrebbe influenzare come l’ovario reagisce all’ormone stesso.

Nella ricerca sono state considerate solo le gravidanze gemellari spontanee. Poiché le cure per l’infertilità possono portare a un parto gemellare, questo studio potrebbe essere utile per capire la differenza nella risposta alle cure delle donne.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica The American Journal of Human Genetics.

pubblicità

Articolo successivo

Solo. A Star Wars story e gli altri film del weekend
Piero Zardo