Santa Monica, California, Stati Uniti, 8 ottobre 2014. (Lucy Nicholson, Reuters/Contrasto)

Le notizie di scienza della settimana

Santa Monica, California, Stati Uniti, 8 ottobre 2014. (Lucy Nicholson, Reuters/Contrasto)
20 gennaio 2019 10:43
  • Il Cern ha presentato il progetto di un acceleratore di particelle molto più grande del Large Hadron Collider, l’acceleratore in uso.
  • Una commissione di esperti ha proposto un nuovo tipo di alimentazione che potrebbe essere sana e sostenibile per l’ambiente. È molto ricca di verdure, frutta, cereali integrali, legumi e noci, povera di carne rossa, zucchero e carboidrati raffinati.
  • Circa il 60 per cento delle specie selvatiche di caffè potrebbe estinguersi.
  • Le api e gli altri insetti impollinatori preferiscono le aree verdi delle città con maggiore varietà di fiori.
  • Tra il 1979 e il 2017 lo scioglimento del ghiaccio antartico è aumentato di circa sei volte.
  • Con l’aiuto di un robot, OroBot, e di tecnologie digitali è stato ricostruito il modo di camminare di un antico vertebrato, l’Orobates pabsti, del quale sono disponibili lo scheletro e le orme fossili. L’animale, vissuto prima dei dinosauri, si muoveva come gli animali più evoluti.
  • La sonda Chang’e-4 ha portato sulla Luna anche una minibiosfera, all’interno della quale sono germogliati semi di cotone. Come previsto, le piante non sono sopravvissute alle bassissime temperature lunari.
  • Alcuni ricercatori hanno sviluppato un test che, basandosi sulla storia familiare, le caratteristiche genetiche, i risultati delle mammografie e i fattori di rischio della persona, potrebbe aiutare a prevedere il cancro al seno.
  • Gli impianti di desalinizzazione rilasciano nell’ambiente una quantità di acqua salata e di composti tossici superiore a quella stimata.
  • Secondo uno studio, gli strenui oppositori agli organismi geneticamente modificati hanno una scarsa conoscenza della materia, anche se si percepiscono come esperti.
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il grande ritorno dei signori della guerra in Afghanistan
Jean-Pierre Filiu
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.