Sommario

Risiko petrolio

Stati Uniti, Cina e India lottano per il controllo delle materie prime. Ma Iran, Russia e Arabia Saudita non restano a guardare. Un’inchiesta dello Spiegel sulla mappa delle nuove alleanze e strategie

644 (2/8 giugno 2006)
644 (2/8 giugno 2006)

Clima

Alla fine di aprile abbiamo pubblicato l’inchiesta di Seymour Hersh sui progetti segreti del Pentagono in Iran. Il titolo originale dell’articolo uscito sul New Yorker era “The Iran plans”, i piani iraniani. Come al solito, la nostra amministrazione spedisce i soldi all’autore. E nella causale del bonifico indica il titolo dell’articolo. Tragico errore! La nostra banca ci chiama informandoci che negli Stati Uniti il pagamento è stato bloccato. Gli americani vogliono vederci chiaro: cosa sono questi piani iraniani per i quali una società italiana paga un cittadino americano? Spieghiamo di che si tratta e per convincerli mandiamo l’articolo via fax. Fine del piccolo incidente. Che però è indicativo del clima che si respira oggi negli Stati Uniti. E della necessità di essere fermi e inflessibili con l’Iran, senza però farsi prendere da inutili paranoie. Per la cronaca, la banca ci ha avvertito: in futuro evitate anche Siria e Cuba. Leggi

In copertina

Risiko petrolio

Stati Uniti, Cina e India lottano per il controllo delle materie prime. Ma Iran, Russia e Arabia Saudita non restano a guardare. Un’inchiesta dello Spiegel sulla mappa delle nuove alleanze e strategie

Afghanistan

Il ritorno dei taliban

Perù

García, il male minore

Il 4 giugno il Perù va al voto. Il favorito è un ex presidente accusato di corruzione. Ma è l’unico in grado di fermare il populista Humala

Visti dagli altri

Il tavolo vuoto di Berlusconi

Dopo la sconfitta il Cavaliere ha perso il sostegno degli alleati. Ma non la grinta

Stati Uniti

Nella nuova fattoria

C’è una rivoluzione agricola che comincia dietro casa. È nelle fattorie dove si possono comprare carni e verdure senza piegarsi alla dittatura dei supermercati e dei surgelati

Società

TeleBulgakov

Sulla tv russa vanno in onda i classici della letteratura nazionale, critici nei confronti del potere. Così Putin vuole dimostrare che la Russia è un paese democratico

Scienza

Non facciamoci illusioni

La mortalità per il tumore al seno è in calo. Merito delle campagne di prevenzione? No, dicono sempre più ricercatori. Anzi, i controlli sono inutili e spesso controproducenti

Ritratto

Zhao Qingwei. A caccia di tesori nascosti

Frugando per anni tra le macerie delle demolizioni di Pechino, è diventato uno dei maggiori collezionisti d’arte cinesi

Viaggi

L’oasi delle canoe

Al confine tra Canada e Minnesota c’è una grande area protetta ricoperta di foreste, corsi d’acqua e più di mille laghi. Un ambiente unico e selvaggio dove per muoversi ci si affida all’essenziale: i piedi e la pagaia

Economia e lavoro

C’è del marcio a Wall Street

Scienza e tecnologia

Com’è difficile capirsi con l’email

Africa e Medio Oriente

I trucchi femminili contro l’uniforme

Americhe

Disinformazione canadese

Asia e Pacifico

Caos e stranieri a Timor Leste

Europa

La guerra fredda di Vladimir Putin

Portfolio

Cubani

Le foto di Mauro D’Agati

Opinioni

Il numero: 89

Opinioni

La parola: dracqueen

Opinioni

Due cadaveri nel fiume

Opinioni

Due mondi

Opinioni

Debito illegittimo

Opinioni

L’esempio turco

Opinioni

Il microonde fa male?

Opinioni

Il libro più brutto

Opinioni

L’autrice e il personaggio

Opinioni

Il tabù della tv svedese

Un enorme mazzo di fiori

Gli scrittori sono tutti gazze ladre. Come il recente caso del Codice da Vinci di Dan Brown ha confermato, il copyright sulle idee, per quanto dettagliate, non esiste. Leggi

Benvenuti a Hollywood

Siamo al tavolo dove Sinatra si sbafò i chow mein di pollo dopo aver vinto l’Oscar per Da qui all’eternità Leggi

Opinioni

Naomi

Opinioni

Morire in paradiso

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.