Sommario

926 (2/7 dicembre 2011)

La notte dell’euro

I mercati temono che la fine della moneta unica sia vicina. Gli articoli di Der Spiegel, The Economist e Financial Times

926 (2/7 dicembre 2011)

Complotto

Il 22 novembre 1963 era una splendida giornata a Dallas. Nei filmati e nelle foto, la folla che saluta il presidente Kennedy è in maniche di camicia o in giacca. Nessuno ha l’ombrello. Tranne un uomo. Leggi

Società

Vista su Manhattan

Dalle villette agli appartamenti di lusso, dai seminterrati bohémien ai loft nei grattacieli. Nell’ultimo secolo lo stile di vita dei newyorchesi ha cambiato il volto della città

pubblicità

In copertina

La notte dell’euro

I mercati temono che la fine della moneta unica sia vicina. Per questo la Germania potrebbe accettare soluzioni che aveva sempre rifiutato: gli eurobond e l’acquisto illimitato di titoli da parte della Bce

Messico

Barbie, il boss di Acapulco

Il suo nome è Édgar Valdez ma tutti lo chiamano “la Barbie”. È stato il boss del narcotraffico più sanguinario degli ultimi anni. Arrivato al vertice di una delle più potenti organizzazioni criminali messicane. Il reportage di Rolling Stone

In copertina

Vicini alla fine?

Serve un intervento coraggioso per restituire fiducia ai mercati finanziari. E non c’è tempo da perdere. Nel 2012 l’Europa rischia di entrare in recessione

pubblicità

In copertina

Una via d’uscita per l’Italia

I tagli alle spese e l’aumento delle tasse non basteranno a salvare il paese, scrive l’economista Nouriel Roubini

In copertina

Senza la moneta unica

L’euro limitato ai paesi forti. La Germania che torna al marco. Ecco gli scenari possibili se si aggrava la crisi

Viaggi

Un magnifico isolamento

In Suriname, tra i mercati di Paramaribo e in canoa nella foresta Amazzonica. L’ex colonia olandese non è ancora invasa dal turismo di massa

Opinioni

Popoli d’Italia

Abbasso i premi viva i reporter

Per chi rimane a Londra o a Roma è facile dimenticare che per certi giornalisti fare il loro lavoro comporta il rischio costante di essere aggrediti, arrestati o uccisi. Leggi

pubblicità

Lingue al mercato

Quanto vale una lingua? L’annosa questione della lingua da usare nei brevetti europei, un misto di esigenze economiche e di orgogli nazionali, ha spinto a cercare di monetizzare una risposta. Leggi

Opinioni

Quando l’arte è sporca

Africa e Medio Oriente

La stagione incerta dell’inverno arabo

Per i paesi delle rivolte arabe le elezioni tunisine sono un modello da seguire. Ma in Libia, Egitto e Yemen la transizione verso la democrazia non sarà altrettanto facile

Ritratti

Chuwit Kamolvisit, superpappone

È diventato ricco sfruttando la prostituzione e corrompendo la polizia. Poi è entrato in parlamento. E ha cambiato la vita politica tailandese

Graphic journalism

Cartoline dall’Egitto

Di Golo.

pubblicità

Mongolia

Il tesoro di Ulan Bator

Nei prossimi dieci anni la corsa alle risorse minerarie mongole porterà fiumi di denaro nel paese. Che deve prepararsi a gestire la crescita evitando di farsi sfruttare dalle aziende straniere

Il quarto potere al tempo di Occupy

In tutto l’occidente i giornalisti hanno imparato a essere deferenti verso le forze dell’ordine come lo sono verso l’establishment politico. Ma in quest’ultimo anno le cose sono cambiate. Leggi

Germania

Startup a Berlino

Affitti bassi. Grande disponibilità di spazi. Apertura alle nuove idee. La capitale tedesca sta diventando la destinazione preferita dai giovani che vogliono aprire un’impresa online

Opinioni

Un inno alla vita

8.783 euro

Ogni deputato italiano può ricevere fino a 8.783 euro al mese di rimborsi spese. Leggi

pubblicità

Portfolio

La nona edizione della rassegna Rencontres de Bamako, in Mali, rivela la maturità della fotografia del continente. Visita guidata di Christian Caujolle

Tecnologia

Wikipedia a caccia di volontari

L’enciclopedia libera e aperta a tutti vive con le donazioni e il contributo dei suoi lettori. Raccogliere soldi, però, è più facile che trovare persone disposte a offrire il loro tempo

Scienza

Su Marte con il robot che cerca la vita

La Nasa ha lanciato un nuovo rover sul pianeta rosso. Arriverà ad agosto e analizzerà le rocce antiche alla ricerca di tracce delle sostanze chimiche che rendono possibile la vita

Un semplice ragazzo

Quasi quattro anni fa un ragazzo aveva rivolto alcune domande scomode a Ricardo Alarcón, presidente dell’assemblea nazionale del potere popolare. Leggi

Gomme paraorecchie

Le gomme da masticare possono prevenire le otiti? Leggi

Pop

Il futuro è pieno di fiori

Quello tra la società civile e lo stato è un matrimonio di convenienza. E la moglie, quella che è chiamata a offrire amore, cure e obbedienza, siamo noi, scrive Rebecca Solnit.

Americhe

Il Brasile punisce la Chevron con una multa milionaria

L’Agenzia nazionale per il petrolio ha deciso di sospendere tutte le attività di trivellazione della Chevron in Brasile

Asia e Pacifico

Pakistan e Stati Uniti ai ferri corti

Dopo l’attacco della Nato a una base militare pachistana, Islamabad ha chiuso il passaggio ai rifornimenti delle truppe in Afghanistan e ha deciso di boicottare la conferenza di Bonn

Pop

Mandami una cartolina

Di Charles Simić

Europa

L’ombra di un complotto sul caso Strauss-Kahn

L’inchiesta di un giornalista statunitense riapre la polemica sulle accuse di stupro all’ex direttore dell’Fmi. Tirando in ballo uomini vicini al partito di Nicolas Sarkozy

La quiete e la bellezza

Siamo a Duqeiqa, un piccolo villaggio beduino nel sud della Cisgiordania fatto di tende, baracche e qualche costruzione di cemento. Leggi

Cultura

Sulle tracce di Stalker

Un festival in Estonia ha celebrato il capolavoro di Andrej Tarkovskij, tornando sui luoghi dove il film è stato girato

Supermario blues

Lewis Floyd Henry, Rashomon, Paolo Spaccamonti Leggi

Economia

La mano di Dio sull’economia

La religione può influenzare il modo di risparmiare, lavorare e spendere. Ma più delle dottrine conta come funzionano le istituzioni e quanto sono efficaci le leggi, scrive l’Economist

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.