Sommario

957 (13/19 luglio 2012)

La donna che rinunciò al potere per i figli

Essere madri e professioniste affermate è un’impresa impossibile. Almeno per ora. L’articolo che fa discutere l’America

957 (13/19 luglio 2012)

Europa

Aiuti alla Spagna in cambio di controlli

L’Eurogruppo ha dato il via libera al salvataggio delle banche spagnole. Ma Madrid deve approvare altri tagli e accettare che il settore bancario sia messo sotto osservazione

Americhe

Cristina Fernández e i suoi pretoriani

La Cámpora è un’associazione giovanile guidata dal figlio della presidente argentina. Negli ultimi anni ha avuto un ruolo di primo piano nelle scelte più discusse del governo

pubblicità

Asia e Pacifico

Il Nobel dimenticato dal Pakistan

Il fisico Abdus Salam ha dato un contributo importante alla ricerca sul bosone. Ma la sua appartenenza alla setta degli ahmadi, ancora oggi accusata di eresia, gli è costata cara

Economia e lavoro

C’è del marcio nella finanza globale

Lo scandalo del Libor potrebbe costringere le grandi banche a sborsare sostanziosi risarcimenti. Ma il danno più grave è quello alla credibilità di un settore già minato dalla crisi

8,7 per cento

La gestione di una causa civile costa allo stato circa 500 euro, contro un incasso – attraverso il contributo unificato – che in alcuni casi può essere di appena 43 euro, cioè solo l’8,7 per cento delle spese sostenute (la media europea è del 25,9 per cento). Leggi

pubblicità

Il dilemma dell’originale

L’importante collezionista statunitense Jonathan Sobel, ha lanciato una protesta contro l’artista William Eggleston, il primo a portare il colore dentro il Moma di New York. Leggi

Viaggi

L’estate greca nella crisi

Andare in vacanza in Grecia è eticamente giusto? Quali sono le zone più colpite dalla crisi? Il Guardian risponde a queste e ad altre domande

Portfolio

Sul delta del Mekong

Più di sessanta milioni di persone vivono lungo le rive del Mekong, ma l’ecosistema è minacciato dallo sviluppo economico incontrollato. Il fotografo francese Laurent Weyl ha esplorato l’ultimo tratto del fiume in Vietnam

Ritratti

Ricardo Chibanga. Il torero africano

Nato in un quartiere povero della capitale del Mozambico, è stato il primo matador nero. Oggi la stella degli anni settanta gira il Portogallo con la sua arena mobile

Graphic journalism

Cartoline da Cuba

Un fumetto di Olivier Deprez

pubblicità

Africa e Medio Oriente

L’ombra del Ruanda sugli scontri nel Nord Kivu

Da aprile una milizia di disertori terrorizza gli abitanti dell’est della Repubblica Democratica del Congo. Un rapporto delle Nazioni Unite sostiene che è finanziata dal governo ruandese

Scienza

Una questione di giudizio

Nei colloqui di ammissione all’università, i selezionatori tendono a favorire i primi candidati. Perché? E più in generale come prendiamo questo tipo di decisioni?

Ovunque

“Ci sono diversi buoni motivi per non dimenticare cos’è successo quella notte a Genova. Il primo è che fu solo l’inizio”. Leggi

Visti dagli altri

Il palazzo della vergogna alle porte di Roma

Il Consiglio d’Europa critica l’Italia per come tratta i rifugiati. Nella capitale c’è un edificio di otto piani dove 800 persone che chiedono asilo vivono in condizioni igieniche disastrose

Fuori bordo

Nicholas Shaxson, Le isole del tesoro Leggi

pubblicità

Editoriali

Undici anni dopo Genova

Michael Braun, Die Tageszeitung

Canada

L’onda rossa di Montréal

A febbraio gli studenti del Québec hanno cominciato a manifestare contro l’aumento delle tasse universitarie. Dopo quattro mesi sono ancora in piazza, e la loro protesta fa tremare il governo locale

Libia

Una sorpresa dalle urne

Il 7 luglio i libici sono andati a votare per la prima volta in quasi cinquant’anni. Diversamente da quanto è successo in Tunisia e in Egitto, i partiti islamici non hanno ottenuto molti voti

Visti dagli altri

L’ultima parola sulla Diaz

Undici anni dopo il G8 di Genova la cassazione ha condannato alcuni dirigenti di polizia, che sono stati interdetti dai pubblici uffici e hanno lasciato i loro incarichi

Con scioltezza

Onestamente, sono l’unica madre a cui fa schifo la cacca del proprio bambino? Leggi

pubblicità

Amore e repressione

William Trevor, Leggendo Turgenev Leggi

Basta un pugno di dollari?

Sono 67 milioni le bambine e i bambini completamente esclusi oggi dall’istruzione elementare. Leggi

Cultura

Il passato da tutelare

Oggi l’incertezza politica in Mali fa temere per il futuro della moschea e degli importanti manoscritti che vi sono conservati.

Pop

Una denuncia

Di Arnon Grunberg

Opinioni

Parole di speranza

L’effetto protettivo del caffè

Bere caffè riduce il rischio di cancro al colon? Leggi

Cultura

Visioni d’Africa

Gli artisti di città come Abidjan, Dakar e Bamako lavorano tra mille difficoltà, ma la loro produzione non si ferma mai. Anche se sono isolati dal resto del mondo, non rinunciano a cercare nuove forme di espressione

Senza frontiere

Secondo la più grande indagine sull’accuratezza dei giornali mai condotta negli Stati Uniti, nel 2007 più del 59 per cento degli articoli pubblicati sui quotidiani statunitensi conteneva un errore. Leggi

Slow tagadà

Disquieted By, Davide Tosches, Eleni Mandell Leggi

Scienza

Bilingui e contenti

Crescere parlando due lingue può influenzare tutto: dalla capacità di risolvere i problemi al carattere. Come se in noi ci fossero due persone diverse

Europa

Il golpe istituzionale del premier Ponta

La Romania è nel caos. Il primo ministro Victor Ponta ha usato ogni mezzo per disfarsi del presidente Traian Băsescu. Ma la sua vittoria rischia di danneggiare l’intero paese

Ottimismo pericoloso

Per quanto siano rimasti delusi dalla sua presidenza, molti sostenitori di Obama semplicemente non vedono come Mitt Romney, un politico ingessato, noioso e voltagabbana, possa battere il candidato più carismatico degli ultimi decenni. Leggi

Opinioni

L’apartheid dell’acqua

In copertina

La scelta obbligata delle donne

Essere madri e professioniste affermate è un’impresa impossibile. Almeno per ora. Parla una donna che ha rinunciato a un incarico prestigioso per i figli. E fa discutere l’America

Libri

Il quartiere degli scrittori

A Brooklyn vivono molti autori di successo. Ma soprattutto è diventato un luogo ideale per chi vuole scrivere un libro

Pochi giorni di vita

Un uomo anziano con una veste grigia e un cappello bianco lavorato a maglia. Non era certo la persona che mi aspettavo di trovare mercoledì mattina all’Educational bookshop di via Salah al Din a Gerusalemme Est. Leggi

Editoriali

Il tribunale del mondo

Le Monde