Egitto, tre anni di carcere per corruzione all’ex presidente Hosni Mubarak

La stessa condanna è stata inflitta anche ai due figli dell’ex presidente. I tre sono accusati di appropriazione indebita di dieci milioni di euro di fondi pubblici

In Egitto l’ex presidente Hosni Mubarak condannato a tre anni di carcere per corruzione

Un tribunale egiziano ha condannato a tre anni di carcere l’ex presidente Hosni Mubarak e i suoi due figli nel nuovo processo a loro carico per un caso di corruzione. I tre sono accusati di essersi appropriati di dieci milioni di euro di fondi pubblici.

Il nuovo processo è stato ordinato dalla Corte di cassazione, che aveva annullato una precedente condanna con la motivazione che le procedure legali non erano state seguite in modo adeguato. Nel maggio dello scorso anno Mubarak era stato condannato a tre anni di carcere e i suoi figli a quattro per il per il reato di appropriazione indebita e furto di denaro pubblico. Secondo l’accusa, l’ex presidente e i figli avevano utilizzato il denaro per le proprie residenze private. Afp, Reuters

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.