Il parco del principe Hotta a Tokyo, 1893 circa. (Kusakabe Kimbei)
  • 03 Mar 2016 18.02

Cartoline dal Giappone segreto

03 marzo 2016 18:02

Una mostra, a Parma, celebra la fotografia giapponese che si è sviluppata tra la fine dell’ottocento e l’inizio del novecento. In particolare, è dedicata alla fase legata alla scuola di Yokohama che univa la fotografia – a quel tempo un’arte d’avanguardia – con la tradizione grafica giapponese. Le opere consistevano in stampe fotografiche su carta all’albumina colorate a mano da artigiani locali e che erano apprezzate soprattutto dai visitatori occidentali come souvenir del viaggio in oriente.

L’esposizione ospita 140 fotografie originali, realizzate tra il 1860 e il 1910, in cui sono ritratte le strade, le viste dall’alto di paesi e città, di villaggi, castelli, ma anche scene di vita quotidiana, ritratti di contadini e interni delle case. E poi il mondo dell’arte come il teatro, la musica e la danza, e quello della religione e la ritualità, con le immagini delle cerimonie tradizionali legate alla cultura giapponese, come i samurai e i lottatori di sumo. Chiude la mostra la sezione dedicata all’immagine della donna, che illustra un modello di bellezza femminile asiatica che si imporrà per molto tempo.

Giappone segreto aprirà al palazzo del Governatore di Parma il 5 marzo e durerà fino al 5 giugno 2016.

pubblicità

Da non perdere

La malnutrizione danneggia il sistema immunitario
Banchieri centrali, poteri smisurati. La nuova copertina di Internazionale
La magia di Calcutta va salvata dalla speculazione edilizia

In primo piano