Venerdì 29 Set 2023 • 12.00

The lost souls of Syria

di Garance Le Caisne e Stéphane Malterre
Francia/Germania 2022, 99’

Ventisettemila foto di detenuti civili torturati a morte sono state trafugate dagli archivi del regime siriano da un disertore noto come Caesar. Rese pubbliche nel 2014, le immagini hanno rivelato la macchina della morte del regime siriano e sono all’origine del tentativo di alcuni familiari di cercare verità e giustizia nei tribunali degli stati europei.
In inglese, arabo, spagnolo, francese e tedesco, con sottotitoli in italiano
euro 5, compra il biglietto

Venerdì 29 Set 2023 • 14.15

Total trust

di Jialing Zhang
Germania/Paesi Bassi 2023, 97’

L’uso delle tecnologie di controllo sociale in Cina ha portato a un livello di sorveglianza statale senza precedenti. Che non colpisce solo chi è considerato pericoloso dal governo, ma anche i cittadini comuni. La storia di due famiglie in lotta per la libertà.
In cinese mandarino, con sottotitoli in italiano
Anteprima italiana
euro 5, compra il biglietto

Venerdì 29 Set 2023 • 16.15

20 days in Mariupol

di Mstyslav Chernov
Ucraina 2023, 94’

All’inizio dell’invasione russa una squadra di giornalisti ucraini dell’AP, intrappolata nella città assediata di Mariupol, documenta le atrocità della guerra. Sono gli unici reporter internazionali rimasti e le loro immagini faranno il giro del mondo, smentendo la disinformazione russa. Il loro lavoro vincerà il premio Pulitzer.
In ucraino, inglese e russo, con sottotitoli in italiano
Anteprima italiana
euro 5, compra il biglietto
Attenzione: il documentario contiene immagini molto forti

Venerdì 29 Set 2023 • 18.15

Theatre of violence

di Lukasz Konopa e Emil Langballe
Danimarca/Germania 2023, 105’

All’età di nove anni Dominic Ongwen viene rapito dall’Esercito di resistenza del signore, un gruppo ribelle ugandese particolarmente crudele, che lo addestra subito a fare il soldato e poi gli affida un ruolo di comando. Ora Ongwen è accusato di crimini contro l’umanità davanti alla Corte penale internazionale. Ma è giusto che paghi per le sue azioni o è lui stesso una vittima?
In acholi, inglese e francese, con sottotitoli in italiano
Anteprima italiana
euro 5. Compra il biglietto

Venerdì 29 Set 2023 • 20.30

Seven winters in Tehran

di Steffi Niederzoll
Germania/Francia 2023, 99’

Teheran, luglio 2007: Reyhaneh Jabbari, 19 anni, viene condannata a morte per aver ucciso l’uomo che aveva tentato di violentarla. Grazie a video registrati di nascosto dai familiari, alle loro testimonianze e alle lettere scritte da Reyhaneh in carcere, il film ripercorre la sua storia, diventata un simbolo della lotta per i diritti delle donne anche oltre i confini dell’Iran.
In persiano, con sottotitoli in italiano
euro 5. Compra il biglietto

Venerdì 29 Set 2023 • 22.30

Praying for Armageddon

di Tonje Hessen Schei
Norvegia 2023, 97’

Il conto alla rovescia per l’Apocalisse è cominciato: mentre negli Stati Uniti le profezie bibliche trovano sempre più spesso ascolto nelle istituzioni, mettendo a rischio la democrazia stessa, gli evangelici statunitensi influenzano anche la politica estera, con conseguenze potenzialmente devastanti sul conflitto israelo-palestinese.
In inglese, arabo ed ebraico, con sottotitoli in italiano
Anteprima italiana
euro 5. Compra il biglietto

pubblicità
Sabato 30 Set 2023 • 10.00

Total trust

di Jialing Zhang
Germania/Paesi Bassi 2023, 97’

L’uso delle tecnologie di controllo sociale in Cina ha portato a un livello di sorveglianza statale senza precedenti. Che non colpisce solo chi è considerato pericoloso dal governo, ma anche i cittadini comuni. La storia di due famiglie in lotta per la libertà.
In cinese mandarino, con sottotitoli in italiano
Anteprima italiana
euro 5, compra il biglietto

Sabato 30 Set 2023 • 12.00

Seven winters in Tehran

di Steffi Niederzoll
Germania/Francia 2023, 99’
In inglese, traduzione consecutiva

Teheran, luglio 2007: Reyhaneh Jabbari, 19 anni, viene condannata a morte per aver ucciso l’uomo che aveva tentato di violentarla. Grazie a video registrati di nascosto dai familiari, alle loro testimonianze e alle lettere scritte da Reyhaneh in carcere, il film ripercorre la sua storia, diventata un simbolo della lotta per i diritti delle donne anche oltre i confini dell’Iran.
In persiano, con sottotitoli in italiano
euro 5. Compra il biglietto

Sabato 30 Set 2023 • 14.15

20 days in Mariupol

di Mstyslav Chernov
Ucraina 2023, 94’

All’inizio dell’invasione russa una squadra di giornalisti ucraini dell’AP, intrappolata nella città assediata di Mariupol, documenta le atrocità della guerra. Sono gli unici reporter internazionali rimasti e le loro immagini faranno il giro del mondo, smentendo la disinformazione russa. Il loro lavoro vincerà il premio Pulitzer.
In ucraino, inglese e russo, con sottotitoli in italiano
Anteprima italiana
euro 5, compra il biglietto
Attenzione: il documentario contiene immagini molto forti

Sabato 30 Set 2023 • 16.15

Praying for Armageddon

di Tonje Hessen Schei
Norvegia 2023, 97’

Il conto alla rovescia per l’Apocalisse è cominciato: mentre negli Stati Uniti le profezie bibliche trovano sempre più spesso ascolto nelle istituzioni, mettendo a rischio la democrazia stessa, gli evangelici statunitensi influenzano anche la politica estera, con conseguenze potenzialmente devastanti sul conflitto israelo-palestinese.
In inglese, arabo ed ebraico, con sottotitoli in italiano
Anteprima italiana
euro 5. Compra il biglietto

pubblicità
Sabato 30 Set 2023 • 18.15

The lost souls of Syria 

di Garance Le Caisne e Stéphane Malterre
Francia/Germania 2022, 99’

Ventisettemila foto di detenuti civili torturati a morte sono state trafugate dagli archivi del regime siriano da un disertore noto come Caesar. Rese pubbliche nel 2014, le immagini hanno rivelato la macchina della morte del regime siriano e sono all’origine del tentativo di alcuni familiari di cercare verità e giustizia nei tribunali degli stati europei.
In inglese, arabo, spagnolo, francese e tedesco, con sottotitoli in italiano
euro 5, compra il biglietto

Sabato 30 Set 2023 • 20.30

Total trust

di Jialing Zhang
Germania/Paesi Bassi 2023, 97’

L’uso delle tecnologie di controllo sociale in Cina ha portato a un livello di sorveglianza statale senza precedenti. Che non colpisce solo chi è considerato pericoloso dal governo, ma anche i cittadini comuni. La storia di due famiglie in lotta per la libertà.
In cinese mandarino, con sottotitoli in italiano
Anteprima italiana
euro 5, compra il biglietto

Sabato 30 Set 2023 • 22.30

Theatre of violence

di Lukasz Konopa e Emil Langballe
Danimarca/Germania 2023, 105’

All’età di nove anni Dominic Ongwen viene rapito dall’Esercito di resistenza del signore, un gruppo ribelle ugandese particolarmente crudele, che lo addestra subito a fare il soldato e poi gli affida un ruolo di comando. Ora Ongwen è accusato di crimini contro l’umanità davanti alla Corte penale internazionale. Ma è giusto che paghi per le sue azioni o è lui stesso una vittima?
In acholi, inglese e francese, con sottotitoli in italiano
Anteprima italiana
euro 5. Compra il biglietto

Domenica 1 Ott 2023 • 10.00

20 days in Mariupol

di Mstyslav Chernov
Ucraina 2023, 94’

All’inizio dell’invasione russa una squadra di giornalisti ucraini dell’AP, intrappolata nella città assediata di Mariupol, documenta le atrocità della guerra. Sono gli unici reporter internazionali rimasti e le loro immagini faranno il giro del mondo, smentendo la disinformazione russa. Il loro lavoro vincerà il premio Pulitzer.
In ucraino, inglese e russo, con sottotitoli in italiano
Anteprima italiana
euro 5, compra il biglietto
Attenzione: il documentario contiene immagini molto forti

Domenica 1 Ott 2023 • 12.00

Theatre of violence

di Lukasz Konopa e Emil Langballe
Danimarca/Germania 2023, 105’

All’età di nove anni Dominic Ongwen viene rapito dall’Esercito di resistenza del signore, un gruppo ribelle ugandese particolarmente crudele, che lo addestra subito a fare il soldato e poi gli affida un ruolo di comando. Ora Ongwen è accusato di crimini contro l’umanità davanti alla Corte penale internazionale. Ma è giusto che paghi per le sue azioni o è lui stesso una vittima?
In acholi, inglese e francese, con sottotitoli in italiano
Anteprima italiana
euro 5. Compra il biglietto

pubblicità
Domenica 1 Ott 2023 • 14.15

The lost souls of Syria

di Garance Le Caisne e Stéphane Malterre
Francia/Germania 2022, 99’

Ventisettemila foto di detenuti civili torturati a morte sono state trafugate dagli archivi del regime siriano da un disertore noto come Caesar. Rese pubbliche nel 2014, le immagini hanno rivelato la macchina della morte del regime siriano e sono all’origine del tentativo di alcuni familiari di cercare verità e giustizia nei tribunali degli stati europei.
In inglese, arabo, spagnolo, francese e tedesco, con sottotitoli in italiano
euro 5, compra il biglietto

Domenica 1 Ott 2023 • 16.15

Seven winters in Tehran

di Steffi Niederzoll
Germania/Francia 2023, 99’
A seguire incontro con la regista
In inglese, traduzione consecutiva

Teheran, luglio 2007: Reyhaneh Jabbari, 19 anni, viene condannata a morte per aver ucciso l’uomo che aveva tentato di violentarla. Grazie a video registrati di nascosto dai familiari, alle loro testimonianze e alle lettere scritte da Reyhaneh in carcere, il film ripercorre la sua storia, diventata un simbolo della lotta per i diritti delle donne anche oltre i confini dell’Iran.
In persiano, con sottotitoli in italiano
euro 5. Compra il biglietto

Domenica 1 Ott 2023 • 18.30

Praying for Armageddon

di Tonje Hessen Schei
Norvegia 2023, 97’

Il conto alla rovescia per l’Apocalisse è cominciato: mentre negli Stati Uniti le profezie bibliche trovano sempre più spesso ascolto nelle istituzioni, mettendo a rischio la democrazia stessa, gli evangelici statunitensi influenzano anche la politica estera, con conseguenze potenzialmente devastanti sul conflitto israelo-palestinese.
In inglese, arabo ed ebraico, con sottotitoli in italiano
Anteprima italiana
euro 5. Compra il biglietto

pubblicità

Iscriviti alla newsletter

Riceverai per email le novità su ospiti, workshop e incontri del festival.

Iscriviti
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.