PROTAGONISTI


Earlonne Woods

Earlonne Woods
È un produttore radiofonico statunitense. Dal 1997 al 2018 ha scontato una condanna nella prigione di San Quentin, in California, per rapina aggravata. Ha partecipato all’ideazione, produzione e conduzione del podcast Ear hustle, sulla vita in carcere dei detenuti.

Earlonne Woods is an American radio producer. He is the co-creator, co-producer and co-host of the prison-based podcast Ear hustle.
Venerdì 4 Ott 2019 • 19.30

Le voci di dentro

Gli autori di Ear hustle raccontano come nasce un podcast nel carcere californiano di San Quentin

Nigel Poor ed Earlonne Woods
Ear hustle
Julie Shapiro
Radiotopia
Introduce e modera Jonathan Zenti
autore radiofonico
In inglese, traduzione consecutiva

Sabato 5 Ott 2019 • 10.30

Looking out

di Nigel Poor ed Earlonne Woods / Ear hustle 
Stati Uniti 25' 

Ear hustle è un podcast ideato, prodotto e realizzato all’interno del carcere di San Quentin, in California. In questo episodio un detenuto, Rauch, racconta quanto sia importante, anche in prigione, trovare lo spazio per coltivare l’amore e la passione per qualcosa o qualcuno. Può essere un altro detenuto, uno sport o la cura della propria cella. Nel caso di Rauch è stato l’incontro con un piccolo animale a tirare fuori il meglio di lui.
In inglese con sottotitoli in italiano

Sabato 5 Ott 2019 • 17.00

Aprite quella porta

Due milioni di persone in carcere. Raccontare la vita all'interno delle prigioni statunitensi è importante per capire la società americana

Shane Bauer
Mother Jones
Nigel Poor
ed Earlonne Woods
Ear hustle
Introduce e modera Alessio Marchionna
Internazionale
In inglese, traduzione simultanea e in Lis
Ingresso con tagliando

Domenica 6 Ott 2019 • 13.00

Looking out

di Nigel Poor ed Earlonne Woods / Ear hustle 
Stati Uniti 25' 

Ear hustle è un podcast ideato, prodotto e realizzato all’interno del carcere di San Quentin, in California. In questo episodio un detenuto, Rauch, racconta quanto sia importante, anche in prigione, trovare lo spazio per coltivare l’amore e la passione per qualcosa o qualcuno. Può essere un altro detenuto, uno sport o la cura della propria cella. Nel caso di Rauch è stato l’incontro con un piccolo animale a tirare fuori il meglio di lui.
In inglese con sottotitoli in italiano

pubblicità

Iscriviti alla newsletter

Leggi l’informativa completa sulla privacy.

Acconsento a:

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.