Il patio dell’hotel della marina ad Antsiranana, in Madagascar, 2014. (Thomas Jorion)
  • 18 Ott 2016 17.30

Rovine di un impero

18 ottobre 2016 17:30

I luoghi abbandonati sono il tema intorno a cui si sviluppa il lavoro del fotografo francese Thomas Jorion (1976). Per il suo nuovo progetto si è messo sulle tracce della storia coloniale del suo paese.

Negli ultimi anni Jorion ha attraversato i continenti, dalla Louisiana al Senegal fino alla Guadalupa, per cercare un’eredità dimenticata, con il desiderio di comporre un ritratto del vecchio impero francese e documentare cosa ne è rimasto oggi.

Come i pionieri dell’ottocento che affrontavano lunghe spedizioni per fotografare il mondo, Jorion viaggia con un’attrezzatura pesante, scegliendo di usare fotocamere di grande formato e pellicole. Vestiges d’empire non è solo un ritratto affascinante di architetture e paesaggi lasciati all’opera del tempo ma testimonia la vanità e la presunta gloria di un passato imperialista con cui la Francia fa i conti ancora oggi.

Il progetto è diventato un libro e sarà in mostra alla galleria Esther Woerdehoff di Parigi fino al 26 novembre 2016.

pubblicità

Da non perdere

L’Italia al referendum. La nuova copertina di Internazionale
Il Passante di Bologna: una disavventura urbana
Il blues dei Rolling Stones e le altre canzoni per il weekend

In primo piano