• 19 ottobre 2015 10.30

Bianchi e neri: il razzismo negli Stati Uniti di Barack Obama

19 ottobre 2015 10:30

Il secondo mandato del primo presidente afroamericano degli Stati Uniti ha coinciso con un periodo di tensioni razziali fortissime tra bianchi e neri, e di violenze della polizia ai danni delle minoranze. Come e dove nasce questa contraddizione? Intervista con Gary Younge, Isabel Wilkerson e David Rieff, al festival di Internazionale a Ferrara.

Gary Younge è un giornalista inglese. È stato fino a quest’anno corrispondente del Guardian negli Stati Uniti. È autore di The speech: the story behind Martin Luther King’s dream. Nel suo articolo di commiato dagli Stati Uniti, pubblicato da Internazionale in copertina, ha raccontato un paese lacerato dalle divisioni e dalle disuguaglianze.

Isabel Wilkerson è una giornalista statunitense. Nel 1994 è stata la prima nera a ricevere il premio Pulitzer per il giornalismo. Il suo libro Al calore di soli lontani. Il racconto epico della grande migrazione afroamericana (Il Saggiatore, 2013) ha vinto i premi National book critics circle e Anisfield-Wolf.

David Rieff è un giornalista statunitense. Scrive per il New York Times Magazine e per Internazionale, collabora con giornali statunitensi ed europei. In Italia ha pubblicato, tra l’altro, Senza consolazione. Gli ultimi giorni di Susan Sontag (Mondadori 2009). Vive a New York.

pubblicità

Iscriviti alla newsletter

Leggi l’informativa completa sulla privacy.

Acconsento a:

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.