NUOVE NOTIZIE

Sommario
NUOVE NOTIZIE

932 (20/26 gennaio 2012)

L’uomo che vuole sfidare Obama

Ex manager di successo e mormone osservante, Mitt Romney potrebbe essere il candidato repubblicano alle presidenziali di novembre.

932 (20/26 gennaio 2012)

  • 19 Gen 2012 00.00

Crociera

“Apparirebbe come una reggia galleggiante, maestosa e terribile, a una povera anima che fosse qui sull’oceano di notte, da sola in un gommone”. Leggi

In copertina

L’uomo che vuole sfidare Obama

Ex manager di successo e mormone osservante, Mitt Romney è una persona prudente e disciplinata. Potrebbe essere il candidato repubblicano alle presidenziali di novembre. Ma molti conservatori lo considerano troppo calcolatore e senza passione

pubblicità
  • 23 Gen 2012 14.09

L’America non è un’azienda

Mitt Romney pensa che si possa gestire l’economia nazionale come un’impresa. Ma un paese non vive per i profitti. Leggi

Attualità

L’Europa in serie B

Standard & Poor’s ha declassato il debito di nove paesi dell’eurozona. Un giudizio che punisce gli errori commessi nella gestione della crisi

Attualità

Anche il Fondo salvastati nel mirino delle agenzie

Dopo la Francia e l’Austria, anche il Fondo europeo di stabilità perde la tripla A. Servono nuove garanzie e nuove risorse. Ma Berlino non sembra voler mettere mano al portafogli

pubblicità

Attualità

Tutte le colpe dell’eurozona

I paesi dell’euro attaccano le agenzie di rating. Ma non hanno mai fatto nulla per ridimensionare il loro potere

Attualità

L’Italia alla prova delle liberalizzazioni

Il verdetto di Standard & Poor’s è un duro colpo per il governo di Mario Monti. Ma la vera priorità per l’Italia è tagliare i privilegi e le rendite di categoria per far ripartire la crescita

Libia

Ritorno a scuola

Il 7 gennaio gli studenti libici hanno ricominciato le lezioni. Gli insegnanti hanno seguito corsi di aggiornamento e i libri di testo sono nuovi. Ma la cultura del vecchio regime è difficile da sradicare

India

La mia estate nel call center indiano

Per parlare al telefono con clienti statunitensi, australiani e inglesi, i dipendenti devono fare corsi di “cultura internazionale”. E non dire mai dove si trovano.

Brasile

Neri, ricchi e vincenti

Fino a qualche anno fa gli afrobrasiliani vivevano nelle zone più povere delle città, svolgevano solo lavori umili e non andavano all’università. Oggi, anche grazie all’ex presidente Lula, sono istruiti e professionalmente affermati. Ma nel paese c’è ancora un razzismo diffuso.

pubblicità

Corea del Sud

Libertà, istruzioni per l’uso

I nordcoreani che fuggono in Corea del Sud devono trascorrere un periodo nei centri di rieducazione. Dove imparano a vivere in un paese libero e capitalista

Corea del Sud

Quanto costa la riunificazione

Con la morte di Kim Jong-il è tornata a galla l’ipotesi di una Corea unita. Un sogno per molti a nord e a sud del trentottesimo parallelo

Portfolio

L’ultima speranza

I giovani del Movimento 15 marzo chiedono che la Cisgiordania e la Striscia di Gaza abbiano un unico governo e che rappresenti tutti i palestinesi. Le foto di Giorgio Palmera

Ritratti

Christopher Kullenberg. Prometeo digitale

Dalla sua scrivania di Göteborg, in Svezia, aiuta i ribelli e gli attivisti di tutto il mondo ad aggirare la censura dei regimi e dei governi

Viaggi

Il buon gusto di Las Vegas

Montagne russe sui tetti degli alberghi. Bancomat che sfornano oro. Gite in gondola. E perfino tiro al bersaglio con un kalashnikov

pubblicità

Graphic journalism

Cartoline da Dole

Di Camille Jourdy

Pop

I matti di Tirana

Di Ismail Kadare

Pop

Playboy di una volta

Di Maruja Torres

Africa e Medio Oriente

L’indifferenza del governo e il cinismo dei nigeriani

Gli scioperi e le proteste contro l’abolizione del sussidio per il carburante hanno paralizzato la Nigeria per giorni. Una scrittrice nigeriana cerca di capire le ragioni dei manifestanti.

Asia e Pacifico

La Birmania fa sul serio sulle riforme

L’amnistia a sorpresa e la tregua con i guerriglieri karen dimostrano che la strategia di Aung San Suu Kyi, criticata per essersi avvicinata troppo al governo, è vincente

pubblicità

Libri

Teleromanzi da Pulitzer

Le serie tv sono diventate il terreno ideale per l’adattamento delle grandi opere letterarie

Scienza e tecnologia

L’universo senza creazione

Dire che tutto è cominciato con il big bang presuppone l’idea di un inizio. Ma molti fisici preferirebbero evitare il concetto di genesi nel cosmo, anche se non è facile

Tecnologia

L’antidoto che salva le startup

Tutte le nuove aziende rischiano di fallire. Ma ci sono dei posti, come la Silicon valley, in cui riescono a prosperare. Perché lì è più facile incontrare le persone giuste e c’è meno scetticismo.

Economia e lavoro

Buenos Aires teme la fuga di capitali

Per paura dell’inflazione e della svalutazione del peso, sempre più argentini portano all’estero i loro risparmi. Il governo ha inasprito i controlli, soprattutto al confine con l’Uruguay

Editoriali

Naufragio nel Tirreno

El País

Editoriali

Contro le agenzie di rating

Süddeutsche Zeitung

  • 19 Gen 2012 00.00

Ahmadinejad a Cuba

Quando Mahmoud Ahmadinejad è sceso dall’aereo all’Avana, ad accoglierlo non c’erano manifestazioni di benvenuto o di protesta. Leggi

  • 19 Gen 2012 00.00

I coltelli di Gaza

Mahmoud Abu Rahma è stato accoltellato da alcuni uomini mascherati mentre tornava a casa a Gaza. Leggi

  • 19 Gen 2012 17.59

Le olimpiadi di Twitter

Twitter, devo ammetterlo, è un aggeggio molto strano. Non perché 140 caratteri sono troppo pochi. Ma perché all’inizio non sapevo esattamente cosa twittare. Leggi

Opinioni

L’umanità infelice che non fa la storia

  • 19 Gen 2012 00.00
  • 19 Gen 2012 00.00
  • 19 Gen 2012 00.00

La città immagine

In tempi di notizie quasi sempre cattive, il comune – socialista – di Parigi ha appena pubblicato un comunicato trionfale. Leggi

Opinioni

I più furbi d’Europa

  • 19 Gen 2012 00.00

Caffè e medicine

Il caffè può alterare l’effetto di alcuni farmaci? Leggi

  • 19 Gen 2012 00.00

500 miliardi

La Bce non può continuare a finanziare le banche sperando che “facciano il lavoro per lei”, cioè sottoscrivano i titoli di stato. Leggi