NUOVE NOTIZIE

NOTIZIE
NUOVE NOTIZIE

Libri


  • 22 Mar 2017 16.31

Il bibliopatologo risponde

Come farsi passare la nostalgia per i libri di carta

Gentile bibliopatologo, vivo da ormai due anni negli uggiosi Paesi Bassi. Mi mancano i libri in italiano, e più ancora mi mancano le biblioteche, perché mi piace leggere volumi già letti da altri. Leggi

  • 20 Mar 2017 19.00

Per Oriana Fallaci la paura è un peccato

“Il giornalismo è un lercio lavoro con cui ho perso tempo fin da quando avevo 17 o 18 anni”, scriveva Oriana Fallaci nel 2005, poco prima di morire. Eppure molte di queste lettere inedite mostrano come Fallaci fosse in realtà devota al lavoro giornalistico. Preferì scrivere libri solo più tardi. Leggi

pubblicità
  • 18 Mar 2017 18.00

Perché in Europa cresce l’egemonia della destra

Fino a pochi anni fa nella politica europea i giochi erano piuttosto chiari: la destra monopolizzava il discorso liberista in economia, la sinistra socialdemocratica ne offriva una versione più moderata lasciando a quella estrema l’invocazione dell’intervento dello stato. Poi le cose sono cambiate. Leggi

  • 15 Mar 2017 15.40

Il bibliopatologo risponde

La vita è troppo breve per leggere tutti i classici

Amando smodatamente i classici, leggendo – e rileggendo – moltissimo, mi ritrovo un po’ allarmata a pormi la fatale domanda: ma i classici finiscono? E se sì, cosa ne sarà di me? Leggere meno, accontentarmi dei contemporanei, scivolare drasticamente nelle letture di genere, darmi alla filosofia? Quasi piango… Leggi

  • 14 Mar 2017 11.14

Autobiografia letteraria della rivoluzione russa

“Battete in piazza il calpestio delle rivolte! / In alto, catena di teste superbe! / Con la piena d’un nuovo diluvio / laveremo le città dei mondi”. A novembre del 2017 ricorrono i cent’anni della rivoluzione bolscevica. Il secolo sovietico raccontato attraverso cento frammenti letterari di autori russi. Leggi

pubblicità
  • 13 Mar 2017 19.15

Lussuria denuncia le omissioni della chiesa nella lotta alla pedofilia

Emiliano Fittipaldi afferma che i prelati accusati di pedofilia non dovrebbero essere condannati sulla base di accuse senza prove, ma non sempre segue questo principio in Lussuria, la sua inchiesta sugli scandali pedofili nella chiesa. Il suo obiettivo principale è il cardinale australiano George Pell, prefetto della segreteria dell’economia in Vaticano. Leggi

  • 09 Mar 2017 13.38

Il bibliopatologo risponde

Esercizi di lettura contro l’ingordigia dei libri

Il mio problema è che leggo troppo velocemente. Non solo i singoli libri, che comunque divoro in tempo breve. Il fatto è che, quando finisco un libro, dopo poche ore ne ho già cominciato un altro. Questi tour de force hanno una conseguenza terribile: non riesco a godermi la lettura, che non mi lascia niente. Leggi

  • 06 Mar 2017 19.00

Il fiume che attraversa Roma

Federico Fellini avrebbe adorato la passeggiata notturna che propone Marco Lodoli nel suo breve ma preziosissimo racconto Il fiume. Con Alessandro, il narratore, e Damiano, suo figlio di dieci anni determinato a ritrovare l’uomo che l’ha salvato quando ha rischiato di annegare nel Tevere, ci tuffiamo in una Roma molto simile a quella che affascinava il regista della Dolce vita. Leggi

  • 05 Mar 2017 17.52

La macchina del tempo descrive un futuro senza progresso

In un’ottima traduzione e con un’ottima introduzione di Michele Mari, e in una delle poche belle collane di narrativa coerenti, le Letture Einaudi, torna un capolavoro della fantascienza delle origini (1895) che nulla ha perso del suo smalto e della capacità di inquietarci. Leggi

  • 03 Mar 2017 14.22

Il terrore di Boko haram raccontato nel libro Le ragazze rapite

Nella notte fra il 14 e il 15 aprile 2014 un commando dell’organizzazione estremista islamica Boko haram ha rapito 276 studentesse da una scuola di Chibok, in Nigeria. L’occidente è stato costretto a occuparsi di una realtà che, per quanto distante e confusa, non poteva più essere ignorata. Leggi

pubblicità
  • 02 Mar 2017 13.38

Il bibliopatologo risponde

Regalare libri è una dichiarazione di guerra

Gentile bibliopatologo, ogni volta che mi sono affezionata a qualcuno, ogni volta che ho raggiunto un legame più profondo con un amico, ma soprattutto ogni volta che mi sono innamorata, ho sentito il bisogno incontrollabile di regalare un libro. Non uno in particolare né uno qualsiasi, bensì il libro perfetto per quella persona. Leggi

  • 28 Feb 2017 11.13

Cosa resta delle battaglie di Marco Pannella

Per interpretare le scissioni e le diatribe interne al mondo dei radicali, a meno di un anno dalla morte di Pannella, può risultare utile leggere due libri usciti di recente, uno di Giovanni Negri e l’altro di Diego Galli. Più ancora che nei resoconti di cronaca, è nei tentativi di interpretare la lingua, la strategia politica, l’impatto sulla società e sulla cultura nostrane del leader scomparso che è possibile intravedere qualche spiraglio. Leggi

  • 27 Feb 2017 19.00

Otto montagne, due amici, un romanzo acuto

Cittadini di un paese montagnoso, gli italiani hanno da sempre un rapporto speciale con i pendii e le vette. Nel romanzo di Paolo Cognetti, Pietro, ragazzo di città, e Bruno, figlio di un minuscolo e quasi deserto paesino delle alpi piemontesi, si conoscono d’estate, quando la famiglia del primo arriva in villeggiatura. Leggi

  • 26 Feb 2017 17.35

Le nostre anime di notte di Kent Haruf racconta una storia delicata e perfetta

Dobbiamo a NN Editore la scoperta di uno scrittore statunitense di grande valore, Kent Haruf, e della sua Trilogia della pianura (Canto della pianura, Crepuscolo, Benedizione), che racconta l’immensa provincia americana e i suoi proletari con la misura, la comprensione, l’affetto e la malinconia appartenuti a Sherwood Anderson, a Margaret Laurence (ma la sua era provincia canadese) e a tanti altri, tra cui di recente la grandissima Marilynne Robinson. Leggi

  • 25 Feb 2017 17.30

L’invenzione della scienza

Gli storici della scienza sono divisi. Alcuni ritengono che il pensiero scientifico antico e quello medievale siano in continuità con il pensiero scientifico moderno, graduale evoluzione dei primi due. Altri invece mettono l’accento sulla rapidità del cambiamento. Leggi

pubblicità
  • 24 Feb 2017 18.00

I vecchi libri parlano del presente

A gennaio ho preso due decisioni. Uno: tenere un diario di lettura, annotando i libri che leggo, magari insieme a qualche appunto e a un paio di citazioni. Due: passare almeno metà dell’anno a leggere vecchi libri. Nessun’epoca o genere in particolare, solo qualsiasi cosa che non sia stata pubblicata negli ultimi cinquant’anni o giù di lì. Leggi

  • 22 Feb 2017 17.35

Il bibliopatologo risponde

Attenti a come ordinate i libri

Gentile bibliopatologo, ho l’impressione che, stretti l’un l’altro sugli scaffali, i libri conversino tra loro. ​Sono quasi sicura che a DeLillo e Dostoevskij non manchino gli argomenti, ma Brizzi e Buzzati andranno d’accordo? Leggi

  • 20 Feb 2017 19.04

Latinoaustraliana spiega perché i giovani lasciano l’Italia

Dagli anni cinquanta fino al 1976 decine di migliaia di italiani emigrarono ogni anno in Australia. Oggi migliaia di persone sotto i trent’anni ci vanno con visti di lavoro da sei mesi e alcune rimangono lì. Zangari è uno di loro e in questo libro racconta la sua esperienza. Leggi

  • 19 Feb 2017 17.58

La vera storia di Edward Snowden

Si moltiplicano le versioni di una delle storie più appassionanti del ventunesimo secolo, quella di Edward Snowden e delle sue rivelazioni sui programmi di sorveglianza di massa della National security agency statunitense. Leggi

  • 18 Feb 2017 17.55

Arturo Belluardo racconta la Sicilia tra vecchio e nuovo

L’eroe narrante di Minchia di mare è Davide Buscemi, prima bambino e poi adolescente, che cresce negli anni settanta in una provincia siciliana in continuo mutamento, come il suo dialetto. Leggi

pubblicità