In Iraq e in Libano resta la voglia di cambiamento

Le rivendicazioni politiche dei manifestanti rivelano un coraggio nuovo: i libanesi e gli iracheni chiedono di rimuovere il sistema di governo confessionale e di rimpiazzarlo con un parlamento in cui ci sia spazio per tutti. Leggi

La nostalgia di Bruce Springsteen

Letter to you non è di certo uno dei dischi migliori di Springsteen, ma è quello che tanti suoi fan volevano. Leggi

pubblicità
Le bugie di Donald Trump sulla pandemia

Nella versione trumpiana del mondo un vero uomo non ha bisogno di sottostare ai fatti, alle leggi, alla storia e alla scienza. Leggi

Essere più umani

Mi aiuti a rispondere in modo elegantemente ironico a chi tuttora, quando asserisco con indubbio orgoglio di avere tre figlie femmine, ormai grandi, mi chiede se cercavo il maschio? Leggi

L’omicidio del professor Paty è uno spartiacque per la Francia

L’uccisione del docente ha sconvolto il paese e il mondo della scuola, dove i professori si sentono abbandonati. Ma la reazione di alcuni ministri preoccupa la comunità musulmana, che teme di essere stigmatizzata in blocco Leggi

pubblicità
Le parole del papa sulle unioni civili disegnano una chiesa più aperta

Con una breve frase contenuta in un documentario, Francesco ha fatto cadere un altro tabù che ha ossessionato molti vescovi negli ultimi anni: le unioni civili fra persone dello stesso sesso non sono più un male assoluto. Leggi

Le vite dei neri contano anche in Nigeria

Da giorni migliaia di nigeriani protestano contro la brutalità della polizia e contro la corruzione del governo, sfidando la violenta repressione della polizia. Eppure i mezzi d’informazione internazionali sembrano non accorgersene. Leggi

Il nuovo primo ministro del Libano non è per niente nuovo

Il parlamento ha dato l’incarico di guidare il governo a Saad Hariri, che si era dimesso nell’ottobre 2019 dopo sei anni di gestione disastrosa. Oggi, il paese è ancora più in difficoltà dopo l’esplosione di Beirut e con la pandemia. Leggi

Potere

Colpi di stato, brogli, interferenze: i mezzi d’informazione parlano con tanta insistenza di queste eventualità nel corso delle elezioni statunitensi da mettere in secondo piano aspetti meno eclatanti ma decisivi. Leggi

Per la Brexit il tempo stringe e il disastro va evitato

Nelle trattative commerciali è l’economia più forte che guida le danze, e i negoziatori dell’Ue immaginano quindi che Johnson stia bluffando. Ma forse farebbero bene ad aiutare Johnson nel mascherare la sua sconfitta. Leggi

pubblicità
La violenta repressione della polizia aumenta il caos in Nigeria

Secondo Amnesty international durante le manifestazioni contro gli abusi della polizia sono state uccise 38 persone. Nel paese, ricco di petrolio, segnato da una corruzione strutturale e dal terrorismo, le proteste non si fermano. Leggi

Per tenersi svegli

Due libri costringono il lettore al confronto con la realtà di una gran parte del pianeta, con un mondo di affamati e drop-out, di oppressi e scontenti, anche loro in attesa di un cambiamento. Leggi

Chiudere la scuola ha conseguenze gravissime

Secondo uno studio in Germania la riapertura degli istituti potrebbe aver contribuito a contenere l’epidemia. In Italia è successo il contrario. Ma ogni riduzione dell’orario scolastico ha effetti negativi sul futuro di ragazze e ragazzi. Leggi

Navigare in un oceano di incertezza

Al crescere della complessità si accompagna fatalmente il crescere dell’incertezza, e dovremmo imparare a gestirla. Facendo leva sull’adattabilità, che è il principale fattore di successo della nostra specie. Leggi

Il rischio di una guerra tra Cina e Stati Uniti

Un conflitto armato non è nell’interesse di Pechino. Ma è comunque uno scenario inquietante che circola tra gli esperti, preoccupati di una possibile escalation che potrebbe essere causata dalla questione di Taiwan. Leggi

pubblicità
Avocado afrobeat

Ballate scure e piene d’amore, spiagge sexy e psichedeliche, un glorioso afrobeat. Leggi

La disuguaglianza della politica

Già Machiavelli pensava che i ricchi fossero il più grande pericolo per la democrazia. Nel suo nuovo libro, l’economista Julia Cagé conferma questa intuizione. Leggi

La grande incomprensione tra laicità francese e mondo islamico  

Il presidente Macron deve spiegare meglio il concetto di laicità praticato in Francia. Il paese combatte l’islam radicale e non la religione musulmana. Leggi

TikTok a piccole dosi

Mia figlia preadolescente va matta per TikTok mentre io sono tentata di vietarlo. Ha ragione lei a dirmi che “sono come Trump”? Leggi

I curdi iracheni aspettano l’aiuto di Baghdad

I rapporti tra il Kurdistan iracheno e il governo centrale restano segnati da sfiducia e divergenze, in particolare sulla gestione del petrolio. Ma nella regione autonoma gli effetti della crisi economica si fanno sentire sempre di più. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.