Rami Khouri

È columnist del Daily Star, quotidiano di Beirut.

Rami Khouri
Il crollo del Libano è la spia di una crisi del mondo arabo

Il paese è ancora senza governo e la popolazione soffre sempre di più per l’aumento dei prezzi e la scarsità dei servizi essenziali. È il frutto di una classe politica che vuole solo mantenere il potere. Ma anche eredità di nodi mai risolti in tutta la regione. Leggi

Bisogna agire subito contro l’Arabia Saudita

Il rapporto della Cia sull’omicidio di Jamal Khashoggi costringe gli Stati Uniti e gli altri governi a rispondere alla condotta del principe saudita Mohammed bin Salman. Leggi

pubblicità
Nel mondo arabo il Libano non è più un’eccezione felice

Negli ultimi anni il Libano si è sempre più impoverito e militarizzato, proprio come gli altri paesi della regione. Inoltre le potenze straniere hanno perso interesse nelle vicende di un territorio non più strategico per i loro interessi. Leggi

Perché torna il dialogo tra i paesi del golfo Persico

Il recente accordo riflette una combinazione di vecchi metodi che non hanno funzionato e nuove promettenti realtà nella diplomazia tra i paesi arabi. E permette di analizzare il modo in cui questi paesi prendono le loro decisioni. Leggi

In Medio Oriente i cittadini non si fidano più dello stato

Già dalla fine del secolo scorso i cittadini arabi hanno cominciato a perdere fiducia nella credibilità, e a volte nella legittimità, delle autorità statali. Preferendo rivolgersi a gruppi armati, religiosi o tribali. Leggi

pubblicità
In Iraq e in Libano resta la voglia di cambiamento

Le rivendicazioni politiche dei manifestanti rivelano un coraggio nuovo: i libanesi e gli iracheni chiedono di rimuovere il sistema di governo confessionale e di rimpiazzarlo con un parlamento in cui ci sia spazio per tutti. Leggi

Il Libano deve ripartire da un grande compromesso

Ora in Libano i due gruppi più potenti sono Hezbollah e il movimento di protesta. Sono loro che dovranno trovare un accordo per riformare lo stato. Leggi

Una proposta per affrontare la tragedia di Beirut

Gli aiuti umanitari e i fondi per la ricostruzione devono essere gestiti da un nuovo consorzio formato da funzionari governativi, ong e organizzazioni internazionali, non dall’attuale classe dirigente. Leggi

Resistenze e rivoluzioni in Medio Oriente

Le élite e i cittadini oggi si fronteggiano apertamente nel tentativo di definire l’identità e le politiche dei propri paesi. Leggi

Quattro dubbi sull’attacco militare alla Siria

I bombardamenti americani, francesi e britannici vanno osservati alla luce del tradizionale e prolungato militarismo americano ed europeo in Medio Oriente. Leggi

pubblicità
L’Egitto esporta il suo modello autoritario

Il generale Al Sisi non ha più rivali per le prossime elezioni presidenziali: l’opposizione è stata messa a tacere. Ma l’eliminazione delle libertà civili ormai riguarda anche milioni di donne e uomini in altri paesi arabi. Leggi

Quattro derive pericolose in corso nel mondo arabo

Il campanello d’allarme delle primavere arabe è stato ignorato, e le condizioni di vita peggiorano creando una nuova pressione che potrebbe avere conseguenze imprevedibili. Leggi

Trump ha reso il Medio Oriente ancora più instabile

L’aspetto più inquietante che emerge dal libro di Michael Wolff, Fire and fury, è la descrizione di come oggi gli Stati Uniti stabiliscono le loro politiche in Medio Oriente. Leggi

A Gerusalemme Trump calpesta le speranze del mondo arabo

Per Washington i paesi arabi fanno parte della regione più sacrificabile del mondo e possono essere trattati con disprezzo fino alla fine dei tempi. Leggi

L’inquietante presenza di Jared Kushner in Medio Oriente

Il genero di Donald Trump starebbe tentando di portare i principali paesi arabi a una trattativa di pace tra palestinesi e israeliani, in funzione antiraniana. Leggi

pubblicità
La nuova geopolitica del Medio Oriente

I rapporti politici tra le diverse potenze della regione sono in continua evoluzione. Ma su una cosa non c’è dubbio: l’elemento più rilevante sarà l’imprevedibile impatto di questo lungo periodo di guerra. Leggi

Cosa succede in Arabia Saudita

I cambiamenti che hanno segnato la politica interna e regionale saudita negli ultimi tre anni sono tra i più importanti nel mondo arabo contemporaneo. Leggi

Le sei ragioni per cui siete confusi sulla Siria

In questi ultimi dieci anni abbiamo assistito alle conseguenze di sei grandi avvenimenti storici che hanno riscritto le regole sociali e politiche della regione. Leggi

Due giovani leader arabi da tenere d’occhio

Il principe saudita Mohammad bin Salman e lo sciita iracheno Moqtada al Sadr rappresentano una novità per il futuro del Medio Oriente. Leggi

La decisione di Israele di chiudere Al Jazeera è controproducente

Tel Aviv non può far tacere il vivace giornalismo in lingua ebraica, e adesso si sta unendo a quei governi arabi che non vogliono sentire critiche al proprio operato. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.